970 CONDIVISIONI
Incidente Funivia Stresa-Mottarone
26 Giugno 2021
22:50

Tragedia della Funivia Stresa Mottarone, oggi Elisabetta e Vittorio si sarebbero sposati

Grande tristezza nel Comune di Vedano Olona, in provincia di Varese, dove oggi, 26 giugno 2021, si sarebbero dovuti sposare Vittorio Zorloni e Elisabetta Personini, tra le 14 vittime, assieme al loro figlioletto Mattia di 5 anni, nella tragedia della funivia Stresa-Mottarone, avvenuta un mese fa.
A cura di Pierluigi Frattasi
970 CONDIVISIONI
Vittorio Zorloni e Elisabetta Personini
Vittorio Zorloni e Elisabetta Personini
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Incidente Funivia Stresa-Mottarone

Dolore e tristezza nel Comune di Vedano Olona, in provincia di Varese, dove oggi, 26 giugno 2021, si sarebbero dovuti sposare Vittorio Zorloni e Elisabetta Personini, tra le 14 vittime, assieme al loro figlioletto Mattia di 5 anni, nella tragedia della funivia Stresa-Mottarone, avvenuta un mese fa. La coppia, lui elettricista di 55 anni, lei di 38 anni, viveva da anni nel piccolo Comune lombardo di 7mila anime. Il 23 maggio scorso avevano deciso di fare una gita con tutta la famiglia, purtroppo conclusasi con una tragedia.

I due avevano un bambino di 5 anni, ma Vittorio aveva anche una figlia più grande, avuta da una precedente relazione, che proprio quello stesso giorno aveva fatto una gita sull'altro versante della montagna. Vittorio e Elisabetta si sarebbero dovuti sposare oggi e a celebrare la cerimonia doveva essere il sindaco di Vedano Olona che, raggiunto da Fanpage.it negli scorsi giorni, ha raccontato come i due fossero "una coppia ben voluta da tutti". Il dolore è grande anche tra i compagni e le maestre del piccolo di cinque anni che purtroppo non ce l'ha fatta. La dirigente scolastica della scuola dell'infanzia frequentata dal bambino ha spiegato di aver radunato tutti i docenti per poter spiegare ai bambini cosa fosse successo e aiutarli nell'elaborare il lutto.

Il primo cittadino di Olona era intervenuto anche sui social, all'indomani dell'incidente: "Esprimo a nome di tutti il nostro più profondo cordoglio e vicinanza ai familiari nonché la speranza che questi incidenti, nel terzo millennio, non si verifichino mai più". Il Comune ha proclamato anche tre giorni di lutto cittadino per onorare la memoria della povera famiglia distrutta nell'incidente.

970 CONDIVISIONI
108 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni