Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Per la Lombardia è certa la permanenza in zona gialla per la quarta settimana consecutiva. E i dati in miglioramento stanno infondendo molto ottimismo, tanto che tra i corridoi di Palazzo Lombardia c'è anche chi inizia a parlare di possibile "zona bianca". Cos'è e quando la regione potrebbe ambire a finire in questa fascia?

La zona bianca è stata istituita dal Decreto legge numero 2 del 14 gennaio 2021 e mantenuta nei provvedimenti successivi del governo Draghi. Si tratta di quelle regioni in cui "l'incidenza settimanale dei contagi è inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti per tre settimane consecutive e che si collocano in uno scenario di tipo 1, con un livello di rischio basso". Fino a questo momento in Italia solo una regione, la Sardegna, ha beneficiato per dieci giorni delle regole previste per la zona bianca: dopo un breve ritorno alla normalità, la regione è però slittata prima in zona arancione e poi in zona rossa, salvo tornare in giallo probabilmente a partire dal prossimo lunedì. Ora si è accennato anche per la Lombardia: certo è che per far si che si concretizzi questa ipotesi è necessario che incidenza si inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti e con rischio basso, quello che viene definito scenario 1. Questi dati devono restare così per almeno tre settimane. La Lombardia, seppur ha dati incoraggianti, è ancora lontana: oggi incidenza è 86-87.

La zona bianca però significherebbe tornare in parte alla normalità. Secondo l'ordinanza del Ministero della salute, in area bianca infatti non si applicano le misure restrittive previste dai decreti del presidente del Consiglio dei Ministri per le aree gialle, arancioni e rosse ma le attività si svolgono secondo specifici protocolli. Nel dettaglio possono essere adottate misure restrittive in relazione a determinate attività particolarmente rilevanti dal punto di vista epidemiologico. La Lombardia dovrà attendere nei prossimi giorni dunque per capire se l'ipotesi zona bianca sarà possibile. Intanto oggi è stata confermata la zona gialla per un'altra settimana come ha deciso il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità.