È morta l'attivista milanese Cristina Cattafesta, nota per il suo impegno a sostegno delle donne afghane e curde, fondatrice del Cisda (Coordinamento Italiano a sostegno delle donne afghane). La sua scomparsa a causa di una malattia è stata annunciata sulla pagina Facebook ‘Via Padova'.

Scomparsa l'attivista milanese Cristina Cattafesta

"Una nostra cara amica del quartiere Cristina Cattafesta se ne è andata in silenzio, lei che invece di rumore per fermare le ingiustizie ne faceva tanto" si legge nel post pubblicato con una foto che la ritrae sorridente. "Un brutto male in poche settimane se la è portata via" all'età di 64 anni. "Cristina era impegnata dalla parte degli oppressi del mondo, dalla parte delle donne dell'Afghanistan, del popolo curdo e palestinese, dei disoccupati, i migranti e per la parità di genere – ricorda il messaggio pubblicato su Fb – . Nel 2018, impegnata come osservatrice delle elezioni in Turchia, fu arrestata dal regime di Erdogan e poi liberata a seguito della pressione internazionale. Ci mancherai anche in Via Padova dove eri impegnata con tutti noi, per rendere la nostra via più bella e vivibile"

Il saluto della sinistra cittadina: "Milano e il mondo perdono tanto"

"Abbiamo perso Cristina Cattafesta, compagna di tante battaglie. Ci mancherà. Mancherà la sua forza, la sua determinazione, il suo internazionalismo. Milano e il mondo perdono tanto. Ci impegneremo per colmare il vuoto che lascia. Un abbraccio ai suoi cari", è il messaggio di cordoglio della lista ‘Milano in Comune'. Commoss anche il ricordo di Prc Lombardia: "Vogliamo ricordarla così, con il sorriso coraggioso di chi ha fatto mille battaglie per la rivendicazione dei diritti per tutte e tutti".