1.219 CONDIVISIONI
Incidente Funivia Stresa-Mottarone
25 Maggio 2021
11:19

Lo zio di Mattia, bimbo morto sul Mottarone: “Politici responsabili, loro condoglianze fanno rabbia”

“Le condoglianze della politica mi fanno solamente più rabbia, perché la responsabilità di queste tragedie è la loro”. Questo il duro commento dello zio di Mattia, il bimbo di 5 anni di Vedano Olona morto nella tragedia della funivia a Stresa, sul Mottarone, in una dichiarazione rilasciata all’Ansa.
A cura di Filippo M. Capra
1.219 CONDIVISIONI
Vittorio e Elisabetta, genitori di Mattia (Foto Fb)
Vittorio e Elisabetta, genitori di Mattia (Foto Fb)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Incidente Funivia Stresa-Mottarone

Non si placa il dolore per la tragedia verificatasi due giorni fa sul lago Maggiore, a Stresa, quando una funivia si è staccata provocando la morte di 14 delle 15 persone presenti al suo interno. Dopo le parole di cordoglio arrivate da tutto il mondo della politica (e non solo) italiano, parla lo zio di Mattia, il bimbo di cinque anni che ha perso la vita insieme ai genitori Vittorio ed Elisabetta, residenti a Vedano Olona, in provincia di Varese. Raggiunto dall'Ansa, Corrado Guzzetti ha espresso tutto il suo disappunto nei confronti dei rappresentanti politici di ogni schieramento, dicendo che "non si può morire portando la famiglia in un posto tranquillo. O cadere da un ponte. Le condoglianze della politica mi fanno solamente più rabbia, perché la responsabilità di queste tragedie è la loro".

I compagni di classe di Mattia: Ora è un angelo

Nel frattempo, a Vedano Olona la comunità si sta stringendo attorno alla famiglia di Vittorio, Elisabetta e Mattia. La coppia avrebbe dovuto sposarsi tra un mese e a celebrare la funzione sarebbe stato il primo cittadino che, raggiunto da Fanpage.it, ha detto come fossero "una coppia ben voluta da tutti". Il dolore è grande anche tra i compagni e le maestre del piccolo di cinque anni che purtroppo non ce l'ha fatta. La dirigente scolastica della scuola dell'infanzia frequentata dal bambino ha spiegato di aver radunato tutti i docenti per poter spiegare ai bambini cosa fosse successo e aiutarli nell'elaborare il lutto. Poi, i compagni di classe di Mattia hanno realizzato un cartellone raffigurandolo come un angelo: "Ora è in cielo", hanno scritto.

1.219 CONDIVISIONI
108 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni