170 CONDIVISIONI
Covid 19
3 Maggio 2021
11:52

Il presidente della Lombardia Fontana si è vaccinato: “Ho fatto AstraZeneca all’hub di Fiera Milano”

“Non mi interessa quale vaccino mi daranno, lo farò perché più siamo e meglio è”. Così il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana che ha annunciato la ricezione della prima dose del farmaco anti Covid per la giornata di oggi. Il governatore lombardo poi, scherzando con i giornalisti, ha detto: “Non vi dico dove lo faccio, però”.
A cura di Filippo M. Capra
170 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

È arrivato anche il turno di Attilio Fontana. Il presidente della Regione Lombardia, a margine di una visita al nuovo centro vaccinale di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, aveva annunciato che oggi lunedì 3 maggio avrebbe ricevuto la sua prima dose anti Covid. "Non vi dico dove – ha scherzato Fontana con i giornalisti presenti -, ma mi vaccino oggi. Non so quale mi faranno, vanno bene tutti perché l'importante è vaccinarsi", ha dichiarato il governatore. Fontana ha poi aggiunto che "qualunque cosa diano ci vacciniamo e facciamo un passo avanti verso la riconquistata libertà". Verso le 15 di oggi sulla pagina Facebook del presidente di Regione Lombardia pubblicano la foto che lo ritrae seduto sulla sedia in attesa di ricevere la prima dose del vaccino anti Covid. Dopo pochi minuti una nuova foto lo immortala nel momento della somministrazione.

Durante i commenti delle mattinata il governatore leghista è entrato nel merito anche sulla prenotazione per i cittadini over 50: "Stiamo attendendo di avere la programmazione delle forniture perché è inutile che facciamo delle prenotazioni se poi per mancanza di forniture non siamo in grado di rispettarle. Appena avremo un programma delle forniture apriremo anche a quella fascia d'età".

Fontana: Assembramenti festa Inter prevedibili e pericolosi

In mattinata, nella stessa occasione, Fontana aveva poi condannato gli assembramenti "prevedibili e pericolosi" andati in scena nel pomeriggio di ieri, domenica 2 maggio, a Milano per i festeggiamenti dello scudetto dell'Inter. Il governatore lombardo ha auspicato che la ressa in giro per il capoluogo di regione non provochi un aumento dei contagi, "ma questo lo potremo dire tra due settimane", ha sottolineato Fontana, sperando comunque che "situazioni di questo genere non abbiamo determinato nessuna conseguenza e speriamo che in futuro si evitino ulteriori scene di questo genere perché onestamente rischiano di essere un po' pericolose".

170 CONDIVISIONI
27508 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni