Sono 4.590 i nuovi casi di Coronavirus in Lombardia a fronte di 55.611 tamponi effettuati. È quanto si legge nel bollettino giornaliero sull'emergenza Covid-19 relativo a oggi mercoledì 3 marzo reso noto dal Ministero della Salute. Aumentano i nuovi positivi rispetto a ieri, quando erano stati registrati 3.762 casi a fronte di 42.052 tamponi. In totale dall'inizio della pandemia in Lombardia sono stati eseguiti 6.767.863 tamponi tra test molecolari e antigenici. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 60 decessi, per un totale dall'inizio della pandemia che è arrivato nella sola Lombardia a 28.518 morti, contando i dati ufficiali. Ieri i decessi erano stati 55.

La situazione negli ospedali della Lombardia

Con la diffusione delle varianti del Covid-19 in diverse province lombarde la situazione negli ospedali da giorni è tornata a peggiorare. Salgono in modo significativo i ricoveri in ospedale: sono 4.545 (+137) le persone ricoverate nei reparti Covid (ieri erano 4.408, in aumento di 184 pazienti). Aumenta il totale delle persone ricoverate in terapia intensiva: sono 506, ovvero 30 in più rispetto a ieri quando erano 476 i pazienti in condizioni più gravi. Aumenta comunque anche il dato relativo alle persone dimesse/guarite: sono in totale 515.714.

I contagi nelle province Lombarde

La mappa relativa alla situazione dei nuovi casi di positivi al Covid-19 nelle diverse province lombarde evidenzia le stesse criticità che si segnalano da giorni: restano il Milanese e il Bresciano le zone in cui si concentra il maggior numero di contagi. Sono 1.026 i nuovi casi di positivi al Coronavirus in provincia di Milano e 1.325 in provincia di Brescia. Per quanto riguarda le altre province, sono 356 i nuovi casi nella provincia di Monza e Brianza, 296 in quella di Varese, 295 in quella di Como e 279 in provincia di Pavia. La provincia di Bergamo ha registrato 249 nuovi contagi, mentre sono 139 quelli a Lecco e 63 nuovi contagi nella provincia di Lodi. I contagi registrati in provincia di Cremona sono invece 165, in provincia di Mantova ci sono stati 217 casi, 83 casi infine in provincia di Sondrio.

Le zone arancioni rafforzate partite da oggi

Da oggi molti Comuni della Lombardia sono stati inseriti in zona arancione rafforzata. Questi si aggiungono alle aree inserite la scorsa settimana. In particolare sono in questa fascia: tutta la provincia di Como e di Brescia, dieci comuni della provincia di Milano, altri otto comuni della provincia di Bergamo, nove comuni in provincia di Cremona con in più lo stesso capoluogo, diciotto comuni in provincia di Mantova e dodici comuni in provincia di Pavia. Da domani inoltre anche i comuni di Bollate, Mede e Viggiù – al momento in zona rossa – passeranno in zona arancione rafforzata. Per queste zone non sarà possibile uscire dalla propria abitazione se non per motivi di lavoro, salute e necessità. Tutti i negozi saranno chiusi tranne quelli che vendono beni di prima necessità. Chiudono anche tutte le scuole che dovranno svolgere le lezioni utilizzando la didattica a distanza.