3 Luglio 2021
18:10

Comunali Milano, il pediatra Luca Bernardo in pole come candidato sindaco del centrodestra

Luca Bernardo, direttore di Pediatria dell’ospedale Fatebenefratelli a Milano, sembra essere in pole come candidato sindaco del centrodestra alle prossime elezioni comunali milanesi. Intercettato ai banchetti della Lega, dove ha firmato i referendum sulla giustizia, ha già iniziato a parlare da candidato: “Corro per vincere”, e ancora “io ci sono e la mia candidatura nascerebbe dalla città e dalla società civile”.
A cura di Francesco Loiacono

Che sia la volta buona? Dopo aver bruciato una serie di nomi che potrebbe comporre una squadra di calcio, il centrodestra sembra finalmente aver trovato il proprio candidato sindaco per le prossime elezioni comunali a Milano. Il nome che potrebbe mettere d'accordo Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia e Noi con l'Italia è quello di Luca Bernardo, direttore di Pediatria dell'ospedale Fatebenefratelli a Milano. L'ufficialità ancora non c'è e arriverà probabilmente il prossimo martedì 6 luglio, nel corso degli ormai consueti vertici di coalizione in programma a Roma. Ma nel frattempo Bernardo è apparso ai banchetti della Lega in via Fauchè a Milano, dove ha firmato i referendum sulla giustizia presentati dal Carroccio e dai Radicali. E, come riporta il Corriere della sera, ha già iniziato a parlare da candidato: "Corro per vincere", e ancora "io ci sono e la mia candidatura nascerebbe dalla città e dalla società civile".

Chi è Luca Bernardo, possibile candidato del centrodestra

Il curriculum professionale di Bernardo è di tutto rispetto. Quello politico è quasi inesistente: nel 2006 si candidò in una lista a sostegno di Letizia Moratti prendendo 200 voti (ma senza fare campagna elettorale), mentre se ci si allarga alla famiglia il fratello Maurizio è stato assessore regionale durante le giunte di Roberto Formigoni e poi parlamentare, con un percorso partito da Forza Italia e finito al Partito democratico. Lui, però, afferma di aver sempre votato centrodestra, anche se non ha rivelato per quale partito. Stima Beppe Sala e promette una campagna elettorale non urlata, ma basata comunque su una visione della città diversa da quella del sindaco uscente e incentrata sul rilancio sociale di Milano. Su Gabriele Albertini, che potrebbe essere il suo vice sindaco, ha detto: "È una persona straordinaria e che stimo tantissimo. Avrebbe tutte le qualità per affiancare al meglio il lavoro del sindaco". Chissà se questa volta sarà quella giusta.

Elezioni comunali Milano, le liste a sostegno del candidato sindaco Luca Bernardo
Elezioni comunali Milano, le liste a sostegno del candidato sindaco Luca Bernardo
Elezioni Milano, tutti i candidati sindaco: nomi e liste
Elezioni Milano, tutti i candidati sindaco: nomi e liste
Elezioni Milano, dopo l'ultimatum di Bernardo i partiti di centrodestra pagano le spese
Elezioni Milano, dopo l'ultimatum di Bernardo i partiti di centrodestra pagano le spese
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni