Silvio Berlusconi candidato sindaco del centrodestra a Milano alle prossime Comunali del 2021? L'indiscrezione riportata oggi dal quotidiano "Il Messaggero" accende la fantasia su un ipotetico scontro in campagna elettorale tra l'ex Cavaliere e Beppe Sala, se l'ex commissario unico Expo dovesse decidere di ricandidarsi per un secondo mandato. Ma in qualcuno accende anche la parte del cervello riservata ai ricordi. Perché un'indiscrezione analoga, che poi nei fatti rimase tale, era finita sui giornali anche alla vigilia delle scorse elezioni, quelle del 2016. Anche allora l'ipotesi fece discutere, con l'entourage del leader di Forza Italia apparentemente entusiasta della possibilità che Berlusconi si insediasse a Palazzo Marino.

Anche in questo caso i primi commenti sono di segno positivo: "Le indiscrezioni de ‘Il Messaggero' sulla candidatura a sindaco di Milano del presidente Silvio Berlusconi danno un grande ottimismo solo a leggerle – scrive in una nota il consigliere comunale azzurro Alessandro De Chirico -. Il presidente ha un legame viscerale con la città. Da imprenditore e uomo del fare saprebbe dare un cambio di passo a una città piegata dalla pandemia a cui Sala non è in grado di tener testa. Berlusconi ha la personalità giusta e le intuizioni geniali per poter risvegliare Milano dopo 10 anni di amministrazione fallimentare della sinistra. Per Berlusconi sindaco sarei disponibile a tagliarmi la barba", assicura De Chirico, che però contattato da Fanpage.it spiega come la "voce" non sia stata minimamente discussa dai consiglieri di Forza Italia, e possa dunque arrivare dal diretto interessato.

Rispetto a cinque anni fa, comunque, il mondo è cambiato. E il diretto protagonista è invecchiato: Berlusconi ha oggi 84 anni, è stato ricoverato a causa del Coronavirus e da quanto da lui stesso comunicato recentemente è ancora alle prese con la terribile malattia che ha caratterizzato questa primavera e purtroppo si appresta a caratterizzare anche il prossimo inverno, condizionando inevitabilmente anche la prossima campagna elettorale. È plausibile che gli venga assegnato l'onore, ma anche il pesante onere, di sopportare mesi di campagna elettorale e poi un mandato così impegnativo qual è quello di sindaco di Milano? Per saperlo si dovrà attendere probabilmente ancora qualche settimana. Tra la "melina" di Sala e quella di Lega e centrodestra, al momento l'unica certezza è che non c'è alcun candidato sindaco a Milano.