73 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Alberto Genovese arrestato per stupro

Alberto Genovese chiede una riduzione della pena: “In carcere trattamento disumano”

Alberto Genovese, l’imprenditore condannato per aver violentato due ragazze, ha presentato un’istanza per chiedere uno sconto di pena: “In carcere trattamento disumano”.
A cura di Ilaria Quattrone
73 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Alberto Genovese ha presentato un'istanza per chiedere una riduzione della pena: l'ex imprenditore è stato condannato a sei anni, undici mesi e dieci giorni perché ritenuto responsabile di aver violentato due ragazze. Genovese sostiene che, durante il periodo trascorso in carcere a San Vittore, avrebbe subito – a causa del sovraffollamento e delle criticità che interessano la struttura – un "trattamento inumano e degradante".

Alberto Genovese è tornato in carcere a febbraio 2023

L'ex imprenditore è stato in carcere da novembre 2020 a fine luglio 2021: è poi stato trasferito agli arresti domiciliari in una comunità. A febbraio è poi tornato in carcere, questa volta a Bollate, per l'esecuzione della pena definitiva: resterebbero da scontare poco meno di quattro anni.

L'istanza presentata dai suoi legali per chiedere uno sconto di pena

I legali di Genovese, stando a quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, avrebbero presentato un'istanza perché, a loro parere, ci sarebbe stata una presunta violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. L'articolo stabilisce proprio "il divieto di tortura e di trattamento inumano o degradante".

A questo si aggiunge l'articolo 35 ter dell'ordinamento penitenziario, per il quale è possibile chiedere, in caso di violazioni e proprio a titolo di risarcimento del danno, "una riduzione della pena detentiva ancora da espiare pari, nella durata, a un giorno per ogni dieci durante il quale il richiedente ha subito il pregiudizio". Toccherà quindi alla giudice del Tribunale di Sorveglianza dovrà decidere se accogliere o meno l'istanza degli avvocati.

73 CONDIVISIONI
145 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views