157 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Un’azienda di Vicenza fa causa ad Apple: “Hanno copiato la nostra matita, non ci faremo intimorire”

Alisea, si è accorta che la nuova Apple Pencil 2 è molto simile a uno dei suoi prodotti di punta, la matita Perpetua. Dopo aver tentato un dialogo con il colosso di Cupertino ha deciso di citarli in giudizio.
A cura di Elisabetta Rosso
157 CONDIVISIONI
Immagine

I casi di concorrenza sleale nel mondo tech non sono una novità. La narrazione è sempre la stessa, c'è una piccola azienda con un'idea che funziona, la produce e poi appaiono pubblicità che sponsorizzano un prodotto troppo simile. Questa volta è successo a Alisea, azienda vicentina, madre di Perpetua, una matita tech brevettata nel 2014. Dall'altra parte c'è invece il colosso di Cupertino, Apple, con la sua Apple Pencil 2, che, secondo l'azienda italiana è una copia del suo prodotto.

Susanna Martucci, Ceo e fondatrice di Alisea, ha deciso di intentare una causa contro Apple, come lei stessa ha spiegato non lo fa "per ragioni economiche, ma perché stanca di vedere i piccoli, come la sua Pmi, sottostare all’arroganza delle multinazionali". Prima ha tentato un confronto con Apple, ma sembra che l'azienda abbia risposto facendo la voce grossa e allora l'unico modo per tutelare il prodotto è diventato avviare un procedimento giudiziario presso il Tribunale delle Imprese di Venezia.

La causa contro la matita di Apple

"È un dispositivo di scrittura multifunzionale, essendo utilizzabile su qualsiasi superficie touchscreen oltre che su carta" ha spiegato Martinetti. La matita, Perpetua, è stata realizzata utilizzando un materiale innovativo chiamato zantech, prodotto da Alisea e realizzato con 100% di polvere di grafite riciclata, "questo materiale ci ha dato accesso ad un brevetto di processo produttivo per la produzione". Un altro tratto distintivo della penna è il design per il quale ha ottenuto la menzione d'Onore al “Compassod’Oro” dell’Adi, l’Associazione per il Disegno Industriale. La penna ha anche altri tratti peculiari, tra questi la possibilità di scrivere anche senza punta, non ha colle o vernici protettive e ha un ciclo di vita di 20 volte superiore rispetto a una normale matita. L’abbiamo resa anche magnetica, le sue caratteristiche tecniche ed il suo processo produttivo la rendono inoltre utilizzabile in situazioni “estreme”, tra cui l’interno delle navicelle aerospaziali e/o delle stazioni orbitanti", ha aggiunto Martinucci,

L'azienda che da anni lavora nell'economia circolare ha costruito la matita con procedimenti innovativi, basando il prodotto su materiali di scarto riutilizzati. "Il nostro è un prodotto di nicchia, che per noi costituisce l’eccellenza e l’innovatività in molteplici settori industriali. Pensiamo che Apple se ne sia illegittimamente appropriata per produrre, commercializzare e pubblicizzare un prodotto che viola i diritti di proprietà intellettuale e industriale".

In realtà però, come ha spiegato l'azienda, le vie legali non sono state la prima soluzione, prima Alisea ha tentato di trovare un punto d'incontro con Apple: "Abbiamo avviato la causa perché, pur provando a essere collaborativi e tentare un confronto intorno a un tavolo, hanno preferito far leva sulla propria condizione di colosso globale, scatenando subito la loro potenza di fuoco, ma non ci faremo intimorire. Sarà la sfida di una piccola azienda contro un gigante. Troppo spesso abbiamo assistito a Pmi italiane schiacciate dai big mondiali. Utilizzeremo ogni strumento che la Legge mette a disposizione e a tutela di tutte le imprese, anche della più piccola". L'azienda ha spiegato che Apple si è appropriato in modo illegittimo delle caratteristiche proprie di Perpetua sia per come è stata prodotta, sia pubblicizzata nel mercato europeo, ha avviato così un procedimento giudiziario presso il Tribunale delle Imprese di Venezia.

157 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views