3.736 CONDIVISIONI
News sull'incidente a Roma tra Lamborghini e Smart

Quali sono i video che i The Borderline hanno cancellato da YouTube dopo l’incidente

Nel pomeriggio del 14 giugno una Lamborghini Urus con a bordo alcuni youtuber del collettivo The Borderline è rimasta coinvolta in uno scontro con una Smart dove viaggiavano una donna e i suoi due figli. Manuel, uno dei bambini, è morto. Intanto dal canale YouTube dei The Borderline hanno cominciato a sparire diversi video.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Valerio Berra
3.736 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sull'incidente a Roma tra Lamborghini e Smart

I The Borderline non esistono più. Gli youtuber coinvolti nell’incidente di Casal Palocco dove è morto un bambino di 5 anni hanno annunciato sui loro canali che il loro progetto si è interrotto. “Il gruppo TheBorderline interrompe ogni attività con quest’ultimo messaggio”. I commenti sotto al video sono disabilitati, così come la monetizzazione: sull’ultimo messaggio dei The Borderline non compare nessuna pubblicità. Eppure il canale resta aperto, con tutte le monetizzazioni ancora attive sui video. In questo momento sia i The Borderline che YouTube continuano a guadagnare da loro video.

Forse però qualche pezzo del canale non c’è più. In ogni canale YouTube c’è uno spazio dedicato alle informazioni. Qui si trovano anche le statistiche del canale, che fondamentalmente sono due informazioni: la data di apertura del canale e il numero totale di visualizzazioni. Nelle ore successive all’incidente questa cifra arrivava a 152 milioni di visualizzazioni. Si tratta di una somma abbastanza facile da calcolare: è il totale delle visualizzazioni raggiunte dai singoli video pubblicati sulla piattaforma. Guardando il canale oggi si vede che il numero delle visualizzazioni è crollato a circa 70 milioni.

Quali sono i video che non si vedono più

La causa di questo calo drastico è abbastanza facile da trovare. Sul canale dei TheBorderline nell’ultima settimana sono spariti dei video. Non è facile risalire ai video che sono stati eliminati. Di solito per queste operazione si può usare Internet Archive, un portale dove qualsiasi utente può salvare una pagina web. L’archivio conserva tutto nel corso del tempo. Questo sistema funziona solo se qualcuno salva correttamente le pagine web: per la sezione video dei The Borderline ci sono diversi salvataggi ma nessuno di questi è stato fatto in maniera corretta quindi tutti i file risultano corrotti.

YOUTUBE | Una schermata del canale YouTube dei The Borderline che risale al 14 aprile 2023
YOUTUBE | Una schermata del canale YouTube dei The Borderline che risale al 14 aprile 2023

Cercando però meglio su questo archivio abbiamo trovato dei vecchi salvataggi della home page dei The Borderline. La differenza è che nella sezione video c’è l’elenco di tutti i video pubblicati da un canale. Nella home page invece si trovano i video recenti, quelli più popolari e quelli che fanno parte di alcune playlist. Da queste anteprime possiamo vedere che ci sono video, anche tra quelli più popolari, che non compaiono più sul canale. Ecco i titoli di quelli che abbiamo recuperato:

  • 24h in MEZZO al MARE (ESTREMO), 2,7 milioni di visualizzazioni
  • L’Ultimo che Esce dal GHIACCIO vince 500 euro, 2,3 milioni di visualizzazioni100
  • STRATI DI METALLO!! (PERICOLOSO) CHALLENGE, 2,4 milioni di visualizzazioni
  • L’Ultimo che Esce dalla Piscina Vince 200 euro, 2,3 milioni di visualizzazioni

Perché i video sono stati cancellati

Abbiamo ritrovato tutti gli url di questi video. Al momento risultano tutti privati. Questo vuol dire che si trovano ancora sulla piattaforma ma gli utenti non possono vederli. La motivazione di questa scelta non è chiara. Le opzioni possono essere due. La prima è che i The Borderline, travolti da un’attenzione del pubblico dopo l’incidente di Casal Palocco, abbiano scelto di eliminare dei contenuti che potevano esporli a nuove critiche. La seconda è che in quei video fossero coinvolti direttamente degli sponsor che dopo l’incidente non vogliono più essere associati al collettivo di youtuber.

Immagine
3.736 CONDIVISIONI
Manuel travolto e ucciso a 5 anni: verso il processo per favoreggiamento per gli amici dello Youtuber
Manuel travolto e ucciso a 5 anni: verso il processo per favoreggiamento per gli amici dello Youtuber
Incidente Casal Palocco, legale Di Pietro: "Ha chiesto perdono e si è preso tutta la responsabilità"
Incidente Casal Palocco, legale Di Pietro: "Ha chiesto perdono e si è preso tutta la responsabilità"
Salvini su condanna a Matteo Di Pietro: "Quattro anni di carcere per aver ucciso un bimbo?"
Salvini su condanna a Matteo Di Pietro: "Quattro anni di carcere per aver ucciso un bimbo?"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views