91 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Intelligenza artificiale (IA)

Quale di questi animali è stato creato dall’intelligenza artificiale? Il quiz di Fanpage.it

Alcune immagini sono state generate con l’IA, altre sono foto reali. Abbiamo creato un sondaggio per mettervi alla prova, per votare basta cliccare sull’immagine che secondo voi è stata creata dall’IA.
A cura di Elisabetta Rosso
91 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Siamo sicuri di riuscire a distinguere un'immagine vera da una falsa? L'intelligenza artificiale generativa (IA) è diventata sempre più performante. Stiamo assistendo a una nuova frontiera del reale sintetico. Le immagini non sono vere, eppure lo sembrano, i software eccellono nella produzione di contenuti iperrealistici perché sono stati addestrati su decine di migliaia di fotografie e disegni pubblicati sul web. E se prima erano i dettagli strani a salvare l’occhio dall’inganno e tradire l'intervento della macchina, ora stanno scomparendo. Per questo abbiamo deciso di creare un test.

In ogni sondaggio è presente un'immagine reale e una generata dall'intelligenza artificiale. Per votare basterà cliccare sulla fotografie che, secondo voi, è figlia di un'IA. Cliccate sul titolo del sondaggio per vedere tutte le opzioni. Una volta terminato troverete i risultati nell'ultimo paragrafo del pezzo.

Come sono state create le immagini

Pe realizzare le immagini abbiamo usato Midjourney. Il software è performante, ma per sfruttarlo al massimo bisogna parlare la lingua dell'intelligenza artificiale. Le prima regola è conoscere il gergo fotografico. Non basta scrivere coniglio per generare un'immagine realistica. Quando l'abbiamo fatto l'IA ha sputato fuori una specie di roditore con una bandana da pirata e tre orecchie. Servono formati, marche delle camere, effetti, filtri. Più dettagli ci sono più l'immagine generata dall'IA sarà simile a quello che abbiamo immaginato. A volte è necessario scrivere prompt di dieci righe per ottenere il risultato sperato.

Ci sono anche dei trucchi, per esempio le proporzioni dell'immagine influiscono sulla qualità, la migliore da utilizzare è 6:9, come nella fotografia la luce è fondamentale, è sempre meglio specificare se si vuole un'illuminazione morbida, naturale, da studio, diffusa, o con il filtro polarizzato. Ci sono anche formule e parole chiave come "-testp", lo abbiamo trovato in diversi prompt, leggendo poi il manuale  del software abbiamo scoperto che è un comando per segnalare a Midjourney AI la modalità foto realistica. Serve infine perseveranza. Un prompt può generare risultati ottimi una volta e pessimi quella dopo. Non dipende sempre dalle parole che usiamo, perché ogni risultato è a sé. Sul software è possibile generare varianti della stessa immagine, basta premere sul comando. Un secondo tentativo è sempre consigliato.

Le etichette per distinguere le immagini create dall'IA

È sempre più semplice ingannare lo spettatore e per questo viene chiesto alle aziende che producono i software di creare etichette per aiutare gli utenti a identificare i contenuti generati dall'IA. L’Unione Europea ha già chiesto a Google e Facebook di iniziare a indicare i contenuti artificiali che siano testi, video, audio o immagini, e Meta ha annunciato a inizio febbraio che è già al lavoro per creare dei label.

“I nostri utenti ci hanno detto che apprezzano la trasparenza su questa nuova tecnologia. Quindi è importante aiutare le persone a sapere quando i contenuti fotorealistici che stanno vedendo sono stati creati utilizzando l’intelligenza artificiale”, ha detto Nick Clegg, presidente degli affari globali di Meta ha spiegato che le etichette sono in via di sviluppo e verranno applicate nei prossimi mesi.

I risultati del test

Ecco i risultati del test che potete consultare una volta completato il sondaggio:

  • Primo sondaggio: l'immagine generata dall'intelligenza artificiale è "Carlino nel bosco"
  • Secondo sondaggio: l'immagine generata dall'intelligenza artificiale è "Gatto in giardino"
  • Terzo sondaggio: l'immagine generata dall'intelligenza artificiale è "Tigre nella giungla"
91 CONDIVISIONI
356 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views