30 CONDIVISIONI

Cristiano Ronaldo nei guai per 7 figurine: “Vogliamo un risarcimento da un 1 miliardo di dollari”

Un gruppo di investitori ha fatto causa al calciatore per aver promosso una collezione di NFT di Binance. L’exchange di criptovalute è stata accusata di aver violato una serie di leggi sui titoli.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Elisabetta Rosso
30 CONDIVISIONI
Immagine

A novembre 2022 Cristiano Ronaldo ha lanciato la sua prima collezione NFT “CR7” con Binance. Sette statuette animate del calciatore che ora potrebbero costargli 1 miliardo di dollari. I Non Fungible Token sono gettoni, versioni tokenizzate di asset che vengono scambiati su una blockchain, una catena digitale che permette agli Nft di avere un'autenticità. In altre parole chi compra un Nft ha il diritto di dire che un determinato oggetto è di sua proprietà. E così diversi utenti hanno acquistato le figurine di Ronaldo mentre va in bicicletta o fa goal a un prezzo che oscilla tra i 77 e i 10.000 dollari. Ora gli acquirenti hanno intentato una causa contro il calciatore che avrebbe promosso Binance in modo ingannevole portandoli a fare investimenti costosi e non sicuri. 

"Le prove ora rivelano che la frode di Binance è riuscita a raggiungere tali livelli solo attraverso l'offerta e la vendita di titoli non registrati, con l'aiuto e l'assistenza volontaria di alcune delle organizzazioni e celebrità particolarmente ricche e potenti, proprio come l'imputato Ronaldo", si legge nella causa. Secondo l'accusa la promozione di Ronaldo avrebbe aumentato del 500% le ricerche online per Binance, e infatti tutti gli NFT premium della collezione sarebbero stati acquistati subito dopo l'annuncio. Non solo, il calciatore avrebbe anche dovuto rivelare che la sponsorizzazione di Binance non era gratuita. La legge federale degli Stati Uniti impone alle celebrità di rivelare pubblicamente quanto vengono pagate per promuovere titoli, comprese le criptovalute.

Cosa è successo a Binance

Binance nell'estate del 2023 è stata accusata di operare come borsa valori non registrata e di aver violato una serie di leggi sui titoli. L'exchange di criptovalute ha accettato di pagare 4,3 miliardi di dollari e il suo fondatore Changpeng Zhao si è dimesso dalla carica di CEO. Il 21 novembre si è dichiarato colpevole di riciclaggio di denaro e violazione delle sanzioni negli Stati Uniti. Secondo l'accusa il fondatore di Binance "dava priorità alla crescita e ai profitti rispetto al rispetto delle regole" traendo vantaggio dalle "zone grigie". A suoi dipendenti, Zhao diceva che era “meglio chiedere il perdono che il permesso”.

Il crollo degli Nft

Lo scorso anno il mercato NFT ha subito una contrazione di oltre il 90% a causa del crollo di alcune criptovalute. "Negli ultimi dodici mesi abbiamo visto come il mercato NFT stia diminuendo, principalmente a causa della maggiore cautela degli investitori nei confronti di fronte al crollo di alcune cripto e aziende connesse come FTX", ha spiegato Eva Peribáñez, direttrice di Art and Private Division.

Il valore di investimento è diminuito, così come il numero di acquirenti disposti a scommettere sul mercato degli Nft, nel 2022 erano l'82%, poi la percentuale scesa al 66%, secondo l'Hiscox Online Art Report 2023, e i numeri sembrano essere destinati a scendere.

Le altre celebrità accusate

Anche la casa d'aste Sotheby's è stata accusata insieme a Paris Hilton, Justin Bieber e Madonna di aver promosso i token non fungibili (NFT) di Bored Ape Yacht Club. "Il timbro di approvazione di Sotheby's ha giocato un ruolo importante nella promozione ingannevole della collezione NFT come investimento legittimo", ha dichiarato Sean Masson dello studio legale Scott+Scott, che rappresenta gli investitori. “Sfortunatamente, l'asta troppo pubblicizzata di Sotheby's si è rivelata una farsa". Secondo la causa le celebrità avrebbero "finto interesse per gli NFT a scopo di lucro".

Larry David e Tom Brady, sono stati invece accusati di aver promosso FTX, l’exchange di criptovalute fondato da Sam Bankman-Fried che nello scorso autunno è colato a picco polverizzando miliardi di euro nel giro di pochi giorni. Secondo la causa avrebbero promosso un modello di business rischioso spingendo gli utenti a investire. Lo spot di FTX di David era anche passato negli ambitissimi spazi pubblicitari del Super Bowl.

30 CONDIVISIONI
Come farà quest’uomo a incassare un miliardo di dollari senza fare niente
Come farà quest’uomo a incassare un miliardo di dollari senza fare niente
Elon Musk ha ridato l’account a uno dei più pericolosi complottisti di internet
Elon Musk ha ridato l’account a uno dei più pericolosi complottisti di internet
Le banche stanno perdendo miliardi di dollari per i "capricci" di Elon Musk
Le banche stanno perdendo miliardi di dollari per i "capricci" di Elon Musk
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni