14 Novembre 2022
12:41

Quasi tutti i prodotti per la pelle “naturali” contengono allergeni: l’avvertimento degli scienziati

Lo indicano i risultati di un’indagine su oltre 1.600 prodotti per la cura della pelle, inclusi saponi e creme idratanti.
A cura di Valeria Aiello

Sarà probabilmente capitato a tutti di trovarsi ad acquistare prodotti per la cura della pelle e di essere attratti dai cosiddetti “cosmetici naturali”, ritenendo che il loro contenuto sia totalmente di derivazione vegetale, quindi sicuro. Nella realtà, il concetto di “prodotto naturale” nel settore cosmetico non è chiaramente definito a livello legislativo, generando così false convinzioni tra i consumatori che solitamente non esaminano nel dettaglio l’elenco degli ingredienti. A focalizzare l’attenzione sul reale contenuto dei cosmetici naturali sono però stati i ricercatori della Stanford University School of Medicine, in California, che hanno rilevato la presenza di allergeni in quasi tutti i prodotti per la pelle “naturali” venduti presso tre importanti rivenditori americani.

L’indagine, pubblicata sulla rivista scientifica JAMA Dermatology, ha preso in esame 1.651 prodotti commercializzati come “naturali”, inclusi saponi e creme idratanti, di cui quasi il 90 percento conteneva almeno uno dei primi 100 allergeni noti per causare dermatiti da contatto, un’infiammazione della pelle, pruriginosa e talvolta dolente, causata dall’esposizione a sostanze che irritano la pelle. Secondo alcune stime, i tassi di dermatite da contatto sono in aumento in tutto il mondo, quasi tre volte in tre decenni dal 1996.

I ricercatori hanno spiegato che questo aumento di dermatiti da contatto, unitamente a un’industria cosmetica che fa leva sul termine “naturale” e la mancanza di regolamentazione sulla commercializzazione di questi prodotti hanno motivato la ricerca. Negli Usa, come in altri Paesi, le autorità di regolamentazione “non hanno definito cosa siano i cosmetici ‘naturali’, consentendo ai venditori di fare pubblicità liberamente con questo termine che implica vantaggi per la sicurezza e la salute” hanno precisato gli studiosi.

Molti degli allergeni identificati erano fragranze – come estratti di lavanda e altri estratti botanici, noti per essere tra le principali cause di dermatite da contatto. In media, i prodotti per la cura della pelle contenevano da quattro a cinque allergeni noti.

In totale, 73 diversi allergeni sono stati elencati 7.487 volte nei 1.651 prodotti studiati. “Questi risultati suggeriscono la necessità di educare i pazienti e gli operatori sanitari a garantire che il pubblico sia informato sui prodotti che applicano sulla loro pelle” hanno concluso gli studiosi.

Perché con il vaiolo delle scimmie rischiamo di ripetere gli stessi errori fatti con il Covid
Perché con il vaiolo delle scimmie rischiamo di ripetere gli stessi errori fatti con il Covid
Le alternative vegane della carne non sempre hanno le qualità nutrizionali che ti aspetti
Le alternative vegane della carne non sempre hanno le qualità nutrizionali che ti aspetti
Cosa sappiamo su
Cosa sappiamo su "Centaurus", la sottovariante di Omicron super mutata che cresce in alcuni Paesi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni