Giornata perfetta per Richard Carapaz al Giro d'Italia 2019. Il ciclista ecuadoregno ha trionfato nella 14a tappa della 102a edizione della corsa in rosa, conquistando anche la leadership della classifica generale. Dopo il trionfo di Frascati, l'atleta del team Movistar si è aggiudicato la frazione di 131 chilometri da Saint Vincent a Courmayeur, mettendosi alle spalle Yates e l'azzurro Nibali che ha chiuso con un ritardo di 1"57.

Giro d'Italia 2019, per Carapaz vittoria di tappa e maglia rosa. Terzo Nibali

E' l'ecuadoregno Richard Carapaz il vincitore della 14esima tappa del Giro d'Italia, la Saint Vincent-Courmayeur di 131 chilometri, secondo tracciato di montagna della 102a edizione della corsa in rosa. L'atleta del team Movistar si è imposto ai piedi del Monte Bianco, dopo aver preso il largo sul Colle San Carlo, con il tempo totale di 4 ore, 2'23" davanti al britannico Simon Philip Yates, team Mitchelton-Scott, a +1'31, e all'italiano Vincenzo Nibali,  terzo con un ritardo di +1"57. In virtù di questa vittoria (la seconda dopo quella di Frascati, la terza complessiva in carriera), Carapaz conquista anche la maglia Rosa di leader della classifica generale davanti a Primoz Roglic che ha un ritardo di 0′ 07". Terzo gradino del podio per lo "squalo" Nibali.

Carapaz,  prima storica maglia rosa per l'Ecuador

Subito dopo il taglio del traguardo, Richard Carapaz si è letteralmente accasciato accusando il peso della stanchezza. Gioia incontenibile per il sudamericano che si è preso anche la leadership della classifica generale. Queste le sue parole ai microfoni di Rai Sport: "Abbiamo corso seguendo una strategia ben pianificata insieme al team. Sapevamo che io e Mikel Landa eravamo in buona forma e dovevamo cercare di cogliere il momento giusto per attaccare. Ho fatto tutto come previsto. E' difficile credere che adesso sia in maglia rosa, la prima per il mio Paese. Era un sogno, ho lavorato tanto per questo"

La classifica generale del Giro d'Italia 2019

1.Richard Carapaz (Movistar Team) 58h 35’ 34”
2. Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) +0’ 07”
3. Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +1’ 47”
4. Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +2’ 10”
5. Mikel Landa (Movistar Team) +2’ 50”
6. Bauke Mollema (Trek-Segafredo) +2’ 58”
7. Jan Polanc (Uae Team Emirates) +3’ 29”
8. Pavel Sivakov (Team Ineos) +4’ 55”
9. Simon Yates (Mitchelton-Scott) +5’ 28”
10. Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) +5’ 30”