1.643 CONDIVISIONI
Talebani a Kabul: le ultime news sull'Afghanistan
16 Agosto 2021
22:51

Usa lasciano Afghanistan, Biden: “Non potevamo combattere per il futuro degli afghani al posto loro”

La missione degli Stati Uniti in Afghanistan è da ritenersi conclusa. Per il presidente americano Joe Biden “È sbagliato chiedere ai soldati americani di fare un passo avanti quando le forze armate afghane non lo hanno fatto. Quante altre generazioni di figlie e figli dell’America mandereste a combattere la guerra civile in Afghanistan quando i soldati afghani non lo faranno?”.
A cura di Annalisa Cangemi
1.643 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Talebani a Kabul: le ultime news sull'Afghanistan

"Non intendo chiedere alle nostre forze armate di combattere una guerra civile senza fine. Non è nel nostro interesse, non lo chiedono gli americani e non lo meritano le nostre truppe". Il presidente Usa, Joe Biden, è intervenuto alla Casa Bianca questa sera per un discorso alla nazione, per aggiornare i cittadini sulla crisi in Afghanistan e sul ritiro delle truppe Usa.

Il presidente Usa ha annunciato che la missione nel Paese caduto da ieri nelle mani dei talebani è da ritenersi conclusa. "Non voglio che si ripeta in Afghanistan quello che abbiamo vissuto in Vietnam", ha detto. "So che sarò criticato, però preferisco essere criticato piuttosto che aspettarmi che ancora un altro presidente, il quinto, debba prendere queste decisioni. Questa è la decisione giusta per noi, per il nostro popolo e per i nostri coraggiosi militari che hanno servito la nazione. È la decisione giusta per l'America".

"Io difendo pienamente la mia decisione. Dopo vent'anni, ho capito che non ci sarebbe mai stato un buon momento per ritirare le forze americane". Il presidente ha ricordato che la sua squadra di consiglieri sulla sicurezza nazionale aveva "ben chiari i rischi" nel lasciare il Paese. Ma secondo Biden gli eventi della scorsa settimana avevano dimostrato quanto fosse inutile spendere soldi per finanziare un'autonomia del governo afghano, che non è mai stata raggiunta. Biden non ha risparmiato critiche al presidente Ashraf Ghani per aver abbandonato il Paese e le forze afghane per aver rinunciato a difenderlo.

"È sbagliato – ha attaccato il presidente – chiedere ai soldati americani di fare un passo avanti quando le forze armate afghane non lo hanno fatto. Quante altre generazioni di figlie e figli dell'America – ha aggiunto – mandereste a combattere la guerra civile in Afghanistan quando i soldati afghani non lo faranno?".

Ma gli Usa non lasceranno senza protezione i cittadini afghani: "Continueremo a sostenere il popolo afgano attraverso la diplomazia, così come facciamo in tutto il mondo. I diritti umani devono occupare un posto rilevante della nostra politica estera".

"Più di chiunque altro ho affrontato la questione durante la guerra, ho viaggiato in diverse occasioni, ho parlato con i leader politici e trascorso molto tempo con i militari. Così ho compreso cosa era e non era possibile fare. Ora dobbiamo puntare su ciò che è realizzabile", ha affermato.

"Obiettivo era evitare attacchi terroristici in Usa"

"La missione era smantellare al Quaeda e la missione è stata raggiunta: abbiamo ucciso Bin Laden e cambiato un percorso che stava diventando scivoloso. Non posso chiedere ai soldati di combattere a oltranza una guerra civile altrove. Gli americani non lo vogliono, i nostri soldati non lo meritano. Io ho promesso di porre fine al conflitto afghano, la situazione è disordinata, lontana dalla perfezione, ma ho mantenuto i miei impegni". Quella in Afghanistan, ha spiegato, non era una missione per la costruzione una nazione, "non dovevamo creare una democrazia centralizzata. La nostra missione deve essere concentrata sull'antiterrorismo e non sulla costruzione della nazione afghana".

"Se talebani ci attaccano risposta sarà devastante"

Il presidente Usa Joe Biden ha promesso una risposta "devastante" in caso di attacco da parte dei talebani, in particolare durante le operazioni di evacuazione in corso a Kabul. Se ci fosse un'offensiva la risposta sarebbe' "rapida e potente", ha avvisato, dichiarando di voler difendere i cittadini americani con l'uso "devastante della forza, se necessario".

1.643 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni