0 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Guerra in Ucraina, bombe russe su Kharkiv: 6 morti e 11 feriti. Zelensky: “Rafforzare la difesa aerea”

Aggiornamenti di oggi, sabato 6 aprile, sulla guerra in Ucraina: la Russia ha condotto un attacco notturno con droni nella regione di Kharkiv, uccidendo 6 persone e ferendone altre 11. Raid su Sloviansk e Zaporizhzhia. Zelensky: “Rendere il terrore russo impossibile”.
A cura di Ida Artiaco
0 CONDIVISIONI
Immagine da Twitter (Anton Gerashchenko).
Immagine da Twitter (Anton Gerashchenko).
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Notte di paura a Kharkiv, in Ucraina dove almeno 6 persone sono morte e altre 11 sono rimaste ferite in seguito a un attacco russo con droni. "In seguito all'attacco notturno al distretto di Shevchenko, questa mattina abbiamo 6 morti e almeno dieci feriti ", ha riferito il sindaco della città, Igor Terekhov, su Telegram.

"Si sono sentite esplosioni durante un raid aereo" e "le truppe russe hanno colpito un'area residenziale nel distretto di Shevchenkovsky", ha riferito il capo dell'amministrazione militare regionale, Oleg Sinegubov, su Telegram. "La vittima più giovane ha 23 anni, il ragazzo p stato ferito da un'esplosione e da alcune schegge", ha riferito il capo del dipartimento di polizia.

Non si è fatto attendere il commento del presidente Volodymyr Zelensky che su X ha scritto: "Il terrore russo contro Kharkiv non si ferma. Un altro duro colpo per la città e la regione. Danneggiati gli edifici residenziali e le infrastrutture civili. Purtroppo sono morte 6 persone. Sincere condoglianze alle famiglie e agli amici. Più di 10 persone sono rimaste ferite. Tutti i servizi sul posto funzionano, tutte le persone coinvolte vengono assistite – ha continuato -. Dobbiamo rendere questo terrore impossibile. È imperativo rafforzare la difesa aerea per l'oblast di Kharkiv. E i partner possono aiutarci in questo".

Attacco russo su Sloviansk e Zaporizhzhia: ferite 2 giornaliste

Non solo Kharkiv. Le forze russe hanno lanciato la notte scorsa due attacchi missilistici anche su Sloviansk, nella regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale, come ha riferito su Facebook il capo dell'amministrazione militare della città, Vadym Liakh, riporta Ukrinform. "Sabato 6 aprile. Un'altra brutta mattinata a Sloviansk. Verso le 3:00 del mattino (le 2:00 in Italia), il nemico ha lanciato due attacchi missilistici" colpendo un edificio commerciale che è stato parzialmente distrutto. "Fortunatamente non ci sono state vittime", ha aggiunto. Ieri sette residenti della regione di Donetsk sono rimasti feriti in seguito ai bombardamenti russi.

Le forze russe hanno nuovamente preso di mira anche Zaporizhzhia la notte scorsa, ferendo due persone: lo ha reso sono su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale, Ivan Fedorov. Nell'attacco, lanciato con missili e droni, sono state colpite infrastrutture industriali. I feriti sono la giornalista di Ukrinform, Olha Zvonariova, e la giornalista di TSN, Kira Oves. Le forze di difesa aerea ucraine hanno distrutto tre droni kamikaze di tipo Shahed-131/136 nella regione di Zaporizhzhia.

"Difficoltà al fronte, assalti russi giorno e notte"

Il comandante in capo delle forze armate ucraine, Oleksandr Syrsky, ha definito intanto "difficile" la situazione anche al fronte per le forze di difesa di Kiev con l'esercito russo che "continua a condurre operazioni offensive giorno e notte". In un post su Facebook, il generale ha ribadito in ogni caso che l'insediamento di Chasiv Yar rimane sotto il controllo ucraino, e che tutti i tentativi dei russi di sfondare verso l'insediamento sono finora falliti. I russi stanno cercando di assaltare le posizioni dell'Ucraina a ondate, inviando squadre composte da plotoni o compagnie, a volte schierando gruppi delle dimensioni di un battaglione".

"Particolarmente difficile" la situazione sul fronte di Bakhmut nelle zone ad est di Chasiv Yar e Klishchiivka, in direzione di Avdiivka – nelle zone di Berdychiv, Orlivka, Vodiane e Pervomaiske – e in direzione di Novopavlivka, ha sottolineato Syrskyi.

Kiev: "Colpito oleodotto Azov in regione Rostov"

Tensione c'è stata anche ad Azov, nella regione russa di Rostov, dove le forze armate ucraine hanno colpito un oleodotto. Lo ha fatto sapere l'intelligence del ministero della Difesa ucraina, citato dai media di Kiev, spiegando che l'oleodotto serviva a rifornire le petroliere nel territorio portuale del Mare d'Azov. Questo canale è stato quindi interrotto e le navi non ricevono il petrolio.

"L'impianto è stato utilizzato dallo Stato aggressore per scopi militari, per sostenere lo svolgimento della guerra contro l'Ucraina," – ha sottolineato l'intelligence secondo quanto riporta l'agenzia Unian. Il capo del servizio di sicurezza ucraino, Vasyl Malyuk,  ha osservato che gli attacchi di droni ucraini contro le raffinerie russe sono finora già riusciti a ridurre la produzione e la lavorazione del petrolio nella Federazione Russa del 12%.

0 CONDIVISIONI
4266 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views