53 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

Guerra a Gaza, recuperati i corpi di tre ostaggi israeliani: tra loro il fidanzato di Shani Louk

L’esercito israeliano ha fatto sapere di aver recuperato i corpi di tre ostaggi rapiti da Hamas il 7 ottobre scorso: tra loro il 30enne Orion Hernandez, il fidanzato di Shani Louk. Si trovavano entrambi al Nova Festival quando sono stati portati via dai miliziani. Attesa oggi la decisione della Corte di giustizia internazionale dell’Aja sulla guerra a Gaza.
A cura di Ida Artiaco
53 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L'esercito israeliano ha recuperato i corpi di altri tre ostaggi rapiti lo scorso 7 ottobre da Hamas. Si tratta di Hanan Yablonka, 42 anni, Michel Nisenbaum, 59 anni, e Orion Hernandez, 30 anni. Si trovavano a Jabaliya, nel nord della Striscia di Gaza. "Sulla base delle informazioni verificate in nostro possesso, gli ostaggi sono stati assassinati durante il massacro del 7 ottobre e portati dall'area di Mefalsim a Gaza dai terroristi di Hamas", si precisa nella nota.

Il cittadino franco-messicano Orion Hernandez era il fidanzato di Shani Louk, una degli ostaggi simbolo della mattanza di Hamas del 7 ottobre e il cui corpo era stato recuperato solo la scorsa settimana. La coppia si trovava al Nova Festival a sud della Striscia di Gaza quando entrambi sono stati portati via dai miliziani.

Anche Hanan Yablonka, l'altro ostaggio di cui hanno recuperato oggi il corpo, era al festival musicale Nova vicino alla comunità di confine di Rèim. Michel Nisenbaum, di Sderot, invece stava andando alla base della Divisione di Gaza per prendere sua nipote che era rimasta con il genero sottufficiale.

E mentre nelle prossime ore è attesa la decisione della Corte di giustizia internazionale dell'Aja sulla guerra a Gaza, l'Idf continua ad operare a Rafah nel sud della Striscia e a Jabalya nel nord dell'enclave palestinese. Nella città palestinese a ridosso dell'Egitto, l'Idf sta agendo – ha fatto sapere il portavoce militare – contro "obiettivi terroristici" e sono stati distrutti "depositi di armi e imbocchi di tunnel". La stessa fonte ha detto che i soldati sono in azione a Jabalya dove in raid notturni "sono state colpite infrastrutture ed eliminati decine di postazioni di lancio e imbocchi di tunnel". Le operazioni proseguono anche nella parte centrale della Striscia. L'agenzia di stampa palestinese Wafa afferma che dieci persone sono morte e diverse altre sono rimaste ferite in un bombardamento israeliano che stanotte ha colpito un edificio residenziale nella città di Gaza.

53 CONDIVISIONI
881 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views