228 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Attacco russo con missili ipersonici su Kiev: esplosioni, feriti e black out in Ucraina

La Russia ha lanciato oggi un nuovo massiccio bombardamento con missili ipersonici Zircon sull’Ucraina, prendendo di mira la stessa capitale Kiev. “Ci sono persone ferite, i servizi di emergenza stanno lavorando sul posto” ha fatto sapere il sindaco Klitschko. Nella notte invece le truppe russe hanno lanciato un altro attacco con droni su Odessa con numerosi danni e black out diffuso.
A cura di Antonio Palma
228 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Mentre in Russia l’attenzione mediatica è tutta sugli attentati di Mosca e la strage al Crocus City Hall, rivendicata dall’isis-K, Mosca ha ordinato un nuovo massiccio bombardamento con missili ipersonici sull’Ucraina, prendendo di mira la stessa capitale Kiev. Diverse esplosioni sono state registrate nella mattinata di oggi, lunedì 25 marzo, a Kiev subito dopo un allarme aereo che invitava i residenti a ripararsi nei rifugi per l’arrivo dei missili. Secondo l'ambasciatore americano in Ucraina e le autorità di Kiev, Mosca starebbe attaccando con missili ipersonici.

I giornalisti del Kyiv Post hanno segnalato decine di forti esplosioni mentre i missili si avvicinavano alla capitale intorno alle 10:30 ora locale, le 9.30 in Italia. "Esplosioni a Kiev. Andate immediatamente nei rifugi", ha scritto sui social media il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, aggiungendo in un post successivo che i servizi di emergenza sono stati inviati in tre distretti della capitale.

Secondo le autorità locali, sono stati colpiti edifici nel quartiere Pechersk di Kiev e palazzi nei distretti di Solomyansk Dnipro e Holosi. Si registrano diversi danni e le operazione di soccorso sono in azione alla ricerca di feriti e vittime. Secondo gli ucraini, sarebbero stati lanciati missili ipersonici Zircon che Mosca ha iniziato a usare sul territorio ucraino dal febbraio scorso dopo che Putin aveva annunciato che la Russia aveva avviato una fornitura massiccia. Si tratta di missili con gittata fino a 1.000 chilometri che possono volare a una velocità di 9.800 km/h (Mach 8) eludendo i sistemi di difesa.

Secondo l'aeronautica ucraina, la difesa aerea ha intercettato due missili balistici lanciati dalla Crimea occupata. Entrambi avevano come obiettivo il centro di Kiev. "Nel distretto di Pechersk, a seguito della caduta di frammenti di un razzo, è avvenuta la distruzione di un edificio non residenziale a tre piani. Ci sono persone ferite, i servizi di emergenza stanno lavorando sul posto" ha fatto sapere Klitschko.

Nella notte invece le truppe russe hanno lanciato un altro attacco con droni su Odessa con numerosi danni. Un allarme aereo è stato emesso a Odessa intorno a mezzanotte e nell'ora successiva si sono sentite segnalazioni di esplosioni in tutta la città con un black out diffuso. Secondo le autorità locali, l’assalto dei droni ha preso di mira due sottostazioni elettriche nella regione meridionale. Un portavoce delle Forze di difesa ucraine ha riferito che prima di schierare i droni, i russi hanno utilizzato aerei tattici e ha lanciato un missile radar X-31.

228 CONDIVISIONI
4267 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views