Covid 19
26 Novembre 2021
18:52

Quali sono regioni italiane con indice Rt superiore a 1 e a maggiore rischio Covid

Quali sono le Regioni italiane che presentano un indice di trasmissibilità del contagio Covid superiore alla soglia di guardia di 1 e che rischiano di cambiare colore nei prossimi giorni.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Continua a peggiorare la situazione epidemiologica in Italia, dove, secondo l'ultimo monitoraggio della Cabina di regia, una Regione, e cioè il Veneto, risulta classificata a rischio alto e altre 18 risultano classificate a rischio moderato. A livello nazionale l’indice Rt di trasmissibilità del virus è arrivato a quota 1,23 rispetto all’1,21 di sette giorni fa, ma cresce anche l’incidenza che dai 98 di sette giorni fa è arrivata a 125 casi per 100mila abitanti. Le cose però cambiano da Regione a Regione: in alcune la situazione è più preoccupante, in particolare nella provincia autonoma di Bolzano e in Friuli Venezia Giulia, che da lunedì prossimo passerà in zona gialla, dove oltre a questi parametri sono in aumento anche i numeri riguardanti le ospedalizzazioni. Vediamo i dati nel dettaglio.

L'indice Rt regione per regione

Per quanto riguarda l'indice Rt, cioè l'indice di trasmissibilità del virus, quasi tutte le regioni italiane sono sotto la soglia di guardia di 1. Ecco, di seguito, l'elenco dettagliato:

      • Abruzzo 1.21
      • Basilicata 1.42
      • Calabria 1
      • Campania 1.16
      • Emilia-Romagna 1.26
      • Friuli Venezia Giulia 1.18
      • Lazio 1.22
      • Liguria 1.43
      • Lombardia 1.34
      • Marche 1.27
      • Molise 1.51
      • Piemonte 1.21
      • Provincia di Bolzano 1.5
      • Provincia di Trento 1.15
      • Puglia 1.05
      • Sardegna 1.36
      • Sicilia 1.18
      • Toscana 1.11
      • Umbria 1.15
      • Val d'Aosta 1.99
      • Veneto 1.35

Come si vede, tutte le regioni hanno superato la soglia di allerta di 1 per quanto riguarda l'indice Rt, con punte di 1.99 in Valle d'Aosta, ma attenzione anche a Veneto (1.35) e provincia autonoma di Bolzano (1.5). Solo la la Calabria è ferma a 1. Ne emerge che Regione risulta classificata a rischio alto, altre 18 risultano classificate a rischio moderato. Tra queste, una Regione è ad alta probabilità di progressione a rischio alto secondo il DM del 30 aprile 2020, altre 10 riportano un’allerta di resilienza, di queste, una riporta molteplici allerte di resilienza.

Quali regioni passeranno in zona gialla da lunedì

Al momento tutte le regioni italiane sono in zona bianca. Da lunedì prossimo passa in zona gialla solo il Friuli Venezia Giulia, che ha superato le soglie di ospedalizzazioni indicate per il cambio di colore. Qui ci sono anche le province con le più alte incidenze di tutta Italia, vale a dire Trieste, con i suoi 693 casi ogni 100mila abitanti, Gorizia con 517 casi e Pordenone con 245 casi. Si salvano la provincia autonoma di Bolzano, dove tuttavia 20 comuni sono tornati in zona rossa per fermare la diffusione del contagio, e il Veneto, che per altri sette giorni potranno restare in fascia bianca.

31341 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni