Scoperta shock in Indonesia: agli ignari turisti stranieri in vacanza sulle spiagge di Bali verrebbe venduto spesso un cibo da strada tipico del posto, una sorta di kebab, ma a base di carne di cane. A denunciarlo è un’associazione australiana per i diritti degli animali.  Secondo quanto ha dichiarato Lyn White, la direttrice dell’associazione, la maggior parte dei turisti crede di acquistare comune carne di pollo. In realtà su molte bancarelle che vendono queste pietanze di strada simili a spiedini sono indicate le lettere RW, che stanno proprio ad indicare che viene servita la carne di cane, “ma la maggioranza dei turisti non lo sa e crede di acquistare il kebab di pollo” ha specificato White.

In Indonesia in effetti non è vietato mangiare carne di cane, ma secondo l’associazione australiana quella venduta sulle spiagge è stata ottenuta violando le leggi sulla crudeltà degli animali e gli standard di sicurezza alimentare. La direttrice White ha dichiarato infatti che “alcuni cani sono avvelenati e ciò rappresenta un rischio per gli esseri umani che consumano la carne,  mentre altri sono presi in strada e macellati all'aperto”. L’associazione ha scoperto tutto anche grazie a dei filmati che mostrano come i cani vengono catturati e macellati in modo sconvolgente in alcuni macelli clandestini e poi venduti sulle spiagge o nelle bancarelle per strada. Le indagini australiane hanno anche scoperto che nello stesso modo crudele sono uccisi bovini, suini e polli.