Si rischia sempre di essere banali quando si parla della Coppa Davis. Perché solo nella manifestazione sportiva a squadre più antica del mondo si possono vivere emozioni straordinarie vedendo un doppio con in campo tre giocatori su quattro che in tornei ‘normali’ pochissimi appassionati andrebbero a vedere. A Vancouver, la scorsa notte, Nestor/Pospisil e Bracciali/Fognini hanno dato vita ad una partita straordinaria, che i canadesi hanno vinto 15 – 13 al quinto dopo quattro ore e ventisette minuti di gioco.

Canada – Italia 2 – 1 – Due break decidono i primi due set. Pospisil, che contro Seppi nella prima giornata aveva vinto i primi due set nel primo singolare, doveva essere il punto debole della coppia canadese invece al servizio il tennista di origini ceche è stato ingiocabile. Bracciali e Fognini, giocatori talentuosi e dal carattere particolare, non si sono dati per vinti ed hanno vinto in scioltezza terzo e quarto set. Il set decisivo è stato interminabile, ed è già nella storia della Coppa Davis dell’Italia e del Canada. Bracciali sotto rete è stato spettacolare, Nestor, che a settembre compirà 41 anni, con un paio di passantini ha mostrato tutta la sua classe. Nel 27esimo gioco, Fognini ha ceduto il servizio, pochi minuti dopo i due canadesi hanno festeggiato il successo, che apre loro le porte delle semifinali. Questa sera alle 22 Andreas Seppi dovrà battere Milos Raonic, che lo precede nella classifica mondiale di sei posizioni. Se l’altoatesino dovesse vincere, sul 2-2 Fognini sfiderà uno tra Jesse Levine, americano naturalizzato, e proprio Pospisil.

Argentina e Serbia in vantaggio – Al ‘Parque Roca’ di Buenos Aires ieri c’è stato il grande successo di David Nalbandian e Horacio Zeballos, che hanno sconfitto in quattro set i francesi Benneteau e Llodra. L’Argentina adesso conduce per 2 – 1 e vede le semifinali. Juan Monaco nel primo singolare questo pomeriggio può chiudere i conti vincendo con Tsonga. Sull’eventuale due pari i due capitani, Jaite e Clement, potrebbe decidere di cambiare i propri singolaristi, Berlocq e Simon, che nella prima giornata hanno perso. Negli Stati Uniti, la Serbia è in vantaggio per 2 – 1. Zimonjc e Bozoljac hanno vinto uno straordinario incontro con i gemelli Bryan, i numeri uno del doppio. I due serbi hanno vinto 7–6 7–6 5–7 4–6 15–13. Anche i campioni in carica della Repubblica Ceca sono sul 2 – 1 con i kazaki.

I risultati dei quarti di finale della Coppa Davis 2013: Canada – Italia 2 – 1, Usa – Serbia 1 – 2, Argentina – Francia 2 – 1, Kazakhistan – Repubblica Ceca 1 – 2.

I risultati del Gruppo I della Coppa Davis 2013: Zona Europa-Africa Gran Bretagna-Russia 1-2 Polonia-Sudafrica 2-1 Romania-Olanda 0-3 Ucraina-Svezia 1-2; Zona Americhe Ecuador-Cile 1-2 Colombia-Uruguay 3-0; Zona Asia-Oceania Uzbekistan-Australie 1-2 Giappone-Corea del Sud 2-1