video suggerito
video suggerito
US Open 2023 di tennis

Medvedev in finale agli US Open si sfoga dopo aver battuto Alcaraz: “Adesso vadano a dormire”

Medvedev vola in finale agli US Open dove affronterà Djokovic. Il russo ha battuto 3 set a 1 il campione del mondo Alcaraz in oltre 3 ore di battaglia. A fine partita lo sfogo contro i tifosi dello spagnolo: “Ora possono andare a dormire”.
A cura di Fabrizio Rinelli
412 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Mani sulle orecchie in modo provocatorio per ascoltare cosa avessero da dire i tifosi sugli spalti dopo una partita così straordinaria. Già, perché Medvedev è stato semplicemente spaziale alla semifinale degli US Open 2023 battendo un Alcaraz che ci ha provato senza successo perdendo per 3 set a 1. Il russo affronterà Djokovic che ha già battuto nella finale del 2021. Il n. 3 Atp, si regala dunque la riedizione della finale di due anni fa battendo lo spagnolo numero uno al mondo 7-6 (3), 6-1, 3-6, 6-3 in oltre 3 ore di battaglia. Alcaraz ha terminato il match chiaramente molto amareggiato. Il talento spagnolo a 20 anni ha ammesso di dover ancora "crescere" dopo questo ko. Un match incredibile giocato con grande concentrazione e consapevolezza dei propri mezzi da parte di Medvedev che ha vinto soprattutto la guerra psicologica con il suo avversario.

In partita si è vista una serie di punti spettacolari all'interno di una sfida dagli altissimi contenuti tecnici. Medvedev in campo ha tramortito un campione come Alcaraz che soffre tantissimo con il dritto appena gli viene tolto il tempo, steccando più di una volta la palla. Il murciano gioca con troppa fretta concedendo una palla break che è poi fatale con un errore sulla smorzata. Medvedev sembra leggere con un certo anticipo tutte le scelte del suo avversario coprendo il campo con una velocità incredibile e rispondendo in maniera immediata colpo su colpo e si procura due palle del doppio break. Alcaraz è alle cortd e così Medvedev all’ultimo game del match cancella tre palle del contro-break con due gravi errori di Alcaraz con il dritto. Il russo spreca tre match point ma al quarto riesce a chiudere con il dritto in contropiede, mettendo la parola fine a una sfida epica. Al termine della gara si è anche tolto qualche sassolino dalla scarpa in riferimento ai tifosi sugli spalti.

Una partita che per Medvedev è sempre stata ricca di episodi curiosi, perle che solo il tennista russo riesce a regalare. Il finalista degli US Open 2023 insieme a Djokovic ha però soprattutto detto qualcosa pubblicamente nell'intervista post partita. “Devo essere sincero, il pubblico oggi era incredibile – ha spiegato Medvedev che però evidentemente era sarcastico – È assolutamente incredibile e lo dico sul serio. Abbiamo avuto dei punti pazzeschi, ho sentito, chiamiamolo amore per entrambe le parti”, ha detto Medvedev nella sua intervista post partita trasmessa su ESPN.  Il discorso del russo sembra non fare un piega ma poi arriva la stilettata: “La folla era incredibile – spiega – Voglio dire che ho sentito amore per entrambe le parti. Anche se 1.000 ragazzi spagnoli al 5-3 hanno iniziato a urlare tra la prima e la seconda di servizio. Non è così carino. Ma immagino che fossero disperati. Adesso possono andare a dormire."

Non è la prima volta in questo torneo che Medvedev si scontra con il pubblico di Flushing. Durante la vittoria al secondo turno su Christopher O'Connell giovedì sera, Medvedev ha perso la calma più volte e ha litigato con alcuni tifosi, spingendo le sue ragioni anche attraverso una telecamera focalizzata su di lui tra un set e l'altro. Il pubblico di venerdì sera nella sua partita contro l'Alcaraz comprendeva molti personaggi famosi, tra cui Tom Brady, Kevin Durant e Charlize Theron. Sostenitori e amanti del tennis di tutto rispetto che sicuramente hanno guardato la partita in maniera seria e composta a differenza di questi sostenitori di Alcaraz che a Medvedev hanno dato molto fastidio. È uno dei tennisti che pone maggiormente l'accento sul silenzio e sul rispetto della partita durante la gara chiedendo spesso al pubblico di non andare oltre negli atteggiamenti. E anche in questo caso non ha voluto far mancare la propria voce.

412 CONDIVISIONI
147 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views