Con le competizioni ferme a causa della pandemia di Coronavirus (qui gli aggiornamenti con le ultime notizie in tempo reale sulla situazione in Italia e nel resto del mondo), anche i piloti della MotoGP, costretti a stare in quarantena, sono impazienti di tornare in pista. La stagione 2020 del campionato del mondo MotoGP avrebbe dovuto aprire i battenti oltre due settimane fa in Qatar ma l'emergenza sanitaria legata alla diffusione su scala globale del CoVid-19 ha prima costretto gli organizzatori alla cancellazione della gara inaugurale per la sola top class e poi al rinvio delle tappe successive anche per Moto2 e Moto3. Al momento, la data di debutto della classe regina è fissata per il weekend del 3 maggio a Jerez, la pista che da oltre 30 anni ospita il GP di Spagna e che solitamente segna la partenza delle gare europee del Mondiale. Tuttavia, a causa dell'emergenza sanitaria che imperversa nel Paese iberico, le certezze sulla conferma del round andaluso sono sempre più poche.  E così anche gli assi delle due ruote hanno deciso di seguire l'esempio dei colleghi della Formula 1 che, domenica scorsa, con il GP del Baharain virtuale, hanno inaugurato la prima delle Virtual Grand Prix Series della storia del motorsport.

MotoGP virtuale, si parte domenica dal Mugello

Come anticipato da Valentino Rossi, anche la MotoGP ha deciso di portare sul campo virtuale la sfida tra i piloti del Motomondiale fino a quando non sarà possibile scendere realmente in pista. I centauri si sfideranno dunque con un joypad in mano al videogioco ufficiale della MotoGP sviluppato dalla società italiana Milestone. L'esordio della MotoGP virtuale è fissato per le ore 15:00 di domenica 29 marzo e la pista dove si correrà la prima Virtual Race sarà quella del Mugello: la gara si disputerà sulla distanza di sei giri e sarà anticipata da una qualifica della durata complessiva di cinque minuti.

Rossi vs Marquez e gli altri big: la sfida al videogioco ufficiale della MotoGP

Diversi i protagonisti del Motomondiale che hanno già confermato la propria presenza: per ora certi il campione in carica della Honda Marc Marquez, il nove volte iridato Valentino Rossi e il suo teammate in Yamaha, Maverick Vinales, il francese della M1 satellite Fabio Quartararo e lo spagnolo della Suzuki Alex Rins che saranno dunque attesi al primo scontro frontale, se pur virtuale, di questa stagione, nell'evento che sarà trasmesso in diretta streaming su MotoGP.com e in diretta tv su alcune piattaforme televisive non ancora ufficializzate, oltre che sui canali ufficiali Youtube, Twitter, Instagram e Facebook della stessa MotoGP.

Anche il GP d'Italia a rischio rinvio?

Non è ancora chiaro però se la MotoGP abbia deciso di seguire in toto il programma stilato dalla Formula 1 per le sue Virtual Grand Prix Series, cioè quello di sostituire i GP reali rinviati o cancellati a causa del Coronavirus con gare virtuali. In questo caso, il fatto che sia stata scelta la pista del Mugello per la prima sfida online lascia presagire che pure il GP d'Italia, per ora previsto nel fine settimana del 31 maggio sul circuito toscano, possa a breve anch'esso essere rinviato. A seguire l'ultima versione del calendario (reale) del campionato.

Il nuovo calendario MotoGP 2020

08 marzo GP Qatar – Losail International Circuit (*solo Moto2 e Moto3, già disputato)
03 maggio GP Spagna – Jerez Ángel Nieto
17 maggio GP Francia – Le Mans
31 maggio GP Italia – Autodromo del Mugello
07 giugno GP Catalunya – Circuito di Barcellona-Catalunya
21 giugno GP Germania – Sachsenring
28 giugno GP Olanda – TT Circuit Assen
12 luglio GP Finlandia** – KymiRing
09 agosto GP Repubblica Ceca*** – Circuito di Brno
16 agosto GP Austria – Red Bull Ring
30 agosto GP Gran Bretagna – Silverstone
13 settembre GP San Marino – Misano World Circuit Marco Simoncelli
27 settembre GP Aragón – MotorLand Aragón
4 ottobre GP Tailandia – Chang International Circuit
18 ottobre GP Giappone – Motegi Twin Ring
25 ottobre GP Australia – Philip Island
01 novembre GP Malaysia – Sepang International Circuit
15 novembre GP delle Americhe – Circuito delle Americhe di Austin
22 novembre GP Repubblica Argentina – Termas de Rio Hondo
29 novembre GP Comunità Valenciana – Ricardo Tormo