131 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Amici di Maria De Filippi 2023/2024

Nicholas discute con Raimondo Todaro per il Serale: “Se pensi che non merito una maglia, me ne vado”

Nicholas si è confrontato con il suo professore Raimondo Todaro per l’ammissione al Serale di Amici 23, a cui manca sempre meno. “Se pensi che io meriti la maglia meno di altri, allora me ne vado via oggi”, ha detto il ballerino. “Scelta tua, non ho mai obbligato nessuno a rimanere”, ha ribattuto il prof.
A cura di Elisabetta Murina
131 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Nella scuola di Amici 23, Nicholas è rimasto turbato dalle parole del professore Raimondo Todaro, che è stato chiaro: gli darà una maglia per il Serale solo se ne avanzerà una, specificando che la ballerina Sofia la merita più di lui. Come si è visto nel daytime del 29 febbraio, il ballerino ha avuto un confronto con il suo insegnante, per parlare dell'ammissione alla fase finale del programma.

Il confronto tra Nicholas e Raimondo Todaro per l'accesso al Serale

Nicholas non accetta di sentirsi dire che la maglia del Serale arriverà solo se avanza un posto, come se non meritasse di continuare il percorso ad Amici dopo tutti gli sforzi fatti. Se fosse davvero così, preferirebbe andare via prima:

Sentirti dire ‘se avanza una maglia gliela dò o aspetto i posti per capire', mi fa tanto male. Quello che ti voglio dire è se pensi che non me la meriti o se devi aspettare di vedere, allora me ne vado adesso.

Todaro ha spiegato che non si tratta di non credere nel talento del ballerino, quanto di una scelta strategica per evitare che i suoi allievi smettano di allenarsi:

Per mio modo di ragionare, a prescindere che le maglie saranno una, tre o quindici, voglio che i miei ragazzi non si rilassino. Non la darei mai due o tre puntate prima, Gaia è stata un caso a parte. Non vuol dire avere dubbi sulla qualità dell'allievo, ma è una scelta strategica. Sofia se la merita più di te. Mi spiace, con te sono sempre stato chiaro, onesto, diretto, nel bene e nel male. 

"Se pensi che non merito la maglia, andrò via oggi"

"Se pensi che io la meriti meno di altri, me ne vado via oggi", ha ribadito Nicholas, che fatica sempre di più a capire i ragionamenti del suo insegnante. "Quella è una scelta tua, io non ho mai obbligato nessuno a rimanere. Se tu mi chiedi, ‘c'è una maglia sola, la merito?' No", ha dibattuto Todaro. "Ok, allora io me ne andrò oggi", ha aggiunto il ballerino. "Non voglio che avanzi una maglia, voglio che ce ne sia una per me, penso di aver fatto tutto il possibile", ha aggiunto.

Durante la discussione è intervenuta anche la produzione del programma, che ha specificato: "Il professore è responsabile del percorso dei propri ragazzi, vorrei chiarire che non è un concorso pubblico, non devi garantire una graduatoria di merito, ma fare quello che per te è giusto, la squadra migliore per te". Todaro ha aggiunto: "Devo valutare tutto, non ti ho detto torna a casa perché al Serale non ci vai". Nichlas ha ribattuto:

Come faccio a crederci? Ho smesso di farlo, mi sembra di avere tre professori contro. Sentirti dire che altri se lo meritano più di me, sminuisce quello che abbiamo fatto, allora così tanto in me non ci credi. Se tra due settimanale la risposta non cambia, cosa sto a fare ancora qua? Non sono scemo, so che c'è gente più preparata di me. Non ci tieni così tanto ad avermi nella tua squadra.

"Se vuoi aspettare, aspetti. Ti ho detto che devi rimanere, ma perché vuoi tu non perché te lo dico io", ha concluso il professore di ballo.

131 CONDIVISIONI
281 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views