Covid 19
30 Settembre 2022
17:01

Covid Campania, oggi 2.135 contagi e 3 morti: bollettino di venerdì 30 settembre 2022

Diminuiscono ulteriormente i contagi, così come calano i ricoveri in terapia intensiva; in aumento, invece, i ricoveri in degenza ordinaria.
A cura di Valerio Papadia
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Si registra una ulteriore diminuzione per quanto riguarda i contagi da Covid-19 in Campania nelle ultime 24 ore, come reso noto dalla Regione nel bollettino odierno sull'andamento della pandemia: i nuovi casi registrati sono 2.135 (mentre ieri erano stati di 2.297), mentre i tamponi analizzati complessivamente sono stati 12.460 (così ripartiti: 2.809 tamponi molecolari e 9.651 tamponi antigenici o cosiddetti rapidi). In aumento, invece, il tasso di positività – dato che esprime il rapporto tra i tamponi risultati positivi sul totale di quelli analizzati – che oggi si attesta al 17,13%, mentre ieri era stato del 16,58%. Si registrano, inoltre, tre morti: come specifica la Regione Campania, un decesso si è verificato nelle ultime 48 ore, mentre gli altri due si sono verificati in precedenza ma sono stati registrati soltanto ieri.

Covid Campania, i dati sui ricoveri negli ospedali

Lievi cambiamento per quanto riguarda la situazione dei pazienti ricoverati per Covid negli ospedali della Campania. Diminuisce il numero dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva, che sono 7, vale a dire tre in meno rispetto alla giornata di ieri; aumentano, invece, i ricoverati nei reparti di degenza ordinaria, che sono 263, ovvero 11 in più rispetto a ieri. Ecco, di seguito, il report completo sullo stato di occupazione dei posti letto negli ospedali della Campania:

  • Posti letto di terapia intensiva disponibili: 575
  • Posti letto di terapia intensiva occupati: 7 (-3)
  • Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid e offerta privata)
  • Posti letto di degenza occupati: 263 (+11)
32124 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni