Coronavirus
14 Settembre 2021
11:11

Vaccini, Fontana: “In Lombardia dal 20 settembre al via le somministrazioni della terza dose”

Dal 20 settembre al via la somministrazione della terza dose in Lombardia. Ad annunciarlo è stato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Dall’assessorato regionale al welfare confermano un grande hub vaccinale per provincia, e una campagna poi più diffusa sul territorio grazie all’aiuto dei medici di base, delle farmacie e degli ospedali che seguono i pazienti cronici.
A cura di Simona Buscaglia
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Anche Regione Lombardia si prepara alla somministrazione della terza dose del vaccino anti-Covid. Lo ha confermato oggi il governatore lombardo Attilio Fontana: "Dal 20 o 21 settembre saremo pronti ad iniziare questa terza fase – ha detto  intervenendo alla trasmissione "Morning News" su Canale 5 – rispettando le indicazioni che ci vengono da Roma di somministrare prima i fragili e ai pluripatologici. Se poi sarà necessario estenderlo a tutta la popolazione, siamo pronti". Ora il tema sarà anche organizzare questa campagna vaccinale con quella antinfluenzale, visto che coinvolgerà spesso gli stessi soggetti, ovvero i pazienti più fragili. Da indicazioni precedenti il periodo di tempo che dovrebbe passare da un vaccino all'altro è di 15 giorni ma si attendono dettagli più precisi dal Ministero della Salute.

Confermato un grande hub per provincia

Dall'assessorato al welfare fanno sapere che il mezzo milione di vulnerabili in Lombardia potrà ricevere la terza dose di vaccino in uno dei grandi hub provinciali. Ne rimarrà infatti uno per ogni provincia mentre per una campagna più diffusa verranno coinvolti anche farmacie e medici di base, oltre agli stessi ospedali che hanno in cura i pazienti cronici. Nei colloqui con le Ats (Agenzia di tutela della salute) e le Asst (Aziende Socio Sanitarie Territoriali) sono stati individuati i luoghi idonei alla somministrazione, che probabilmente coincideranno con quelli utilizzati per la campagna antinfluenzale.

Per la terza dose "si inizierà – precisa l'assessorato al welfare regionale in una nota – dai pazienti trapiantati di organo solido e di cellule staminali ematopoietiche e si proseguirà con le altre categorie di pazienti immunocompromessi, come i pazienti in chemioterapia. In attesa della puntuale definizione della popolazione target da parte del Ministero della Salute, l’Unità di Crisi di Regione Lombardia ha già definito le attività e le priorità per l’elaborazione del piano operativo per la somministrazione di dosi addizionali e dosi ‘booster'". Il piano sarà presentato ufficialmente la prossima settimana in una conferenza stampa.

La pre-adesione si potrà effettuare sul portale ufficiale

Sembra confermato anche il sistema di pre-adesione sul portale ufficiale di Regione Lombardia. Una nuova voce sul sito avviserà gli utenti che hanno già ricevuto la seconda dose con tutte le indicazioni necessarie per la terza dose, che non riguarderà inizialmente tutta la platea di fragili residenti in regione perché alcuni di questi non hanno ancora aderito alla campagna una dose e altri invece sono in attesa della seconda dose.

27124 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni