Una seconda ragazza accusa di violenza sessuale Alberto Genovese. Il fondatore della start-up Facile.it, che dal 2014 non riveste più nessun ruolo nella società, è stato arrestato  dopo la denuncia di una 18enne che ha riferito di essere stata drogata e violentata il 10 ottobre durante una festa a casa dell'imprenditore.

Una seconda ragazza accusa Genovese di violenza sessuale

L'episodio da cui sono partite le indagini sarebbe consumato nell'appartamento milanese di Genovese che, dopo averle fatto assumere un mix di coca e ketamina, avrebbe stuprato la giovanissima vittima, mentre un bodyguard sorvegliava la porta. Le indagini della Procura di Milano hanno portato ad allargare il campo, con la testimonianza di un'altra giovane che sarebbe stata vittima di violenza, in un'altra occasione ma con modalità simili. La ragazza ha raccontato al procuratore aggiunto Letizia Mannella e al pm Rosaria Stagnaro di essere stata abusata la scorsa estate, mentre si trovava in vacanza in un'isola spagnola.

La violenza durante una festa al mare la scorsa estate

L'autrice della denuncia ha spiegato di essere stata invitata dall'imprenditore a trascorrere una serata con lui, la scorsa estate. Ha riferito quindi di essere stata convinta ad assumere droga e di essersi risvegliata la mattina dopo dolorante e con segni di violenza sul corpo. Su questo secondo episodio sono in corso accertamenti. I pm hanno acquisito anche le testimonianze di alcuni testimoni che hanno rivelato agli investigatori che quello del 10 ottobre scorso non sarebbe stato l'unico festino a base di droga e alcool al quale venivano invitate giovani donne molto belle.

L'imprenditore al gip: Ho bisogno di cure, voglio disintossicarmi

"Chiedo di disintossicarmi perché da quattro anni sono dipendente dalla cocaina. Quando sono sotto gli effetti della droga non riesco a controllarmi", ha detto Genovese, che negli ultimi anni ha vissuto una vita piuttosto turbolenta. Ora si trova ora nel carcere di San Vittore e ha parlato in una dichiarazione spontanea davanti al giudice per le indagini preliminari. Le accuse nei suoi confronti sono di violenza sessuale, spaccio di droga e sequestro di persona. Una nota pubblicata a poche ore dalla notizia dell'arresto l'azienda Facile.it ha specificato la totale estraneità dell'imprenditore all'attuale società: "In riferimento alle notizie apparse su alcuni media riteniamo corretto precisare che Alberto Genovese ha lasciato Facile.it nel 2014 e non ha oggi alcun ruolo operativo nella nostra azienda – si legge nella nota – per rispetto di tutte le persone coinvolte nella faccenda, riteniamo che al momento sia corretto non commentare oltre. Ricordiamo che la proprietà di Facile.it è detenuta oggi dal fondo di investimento EQT e dal fondo Oakley".