54 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Preside di un liceo di Milano porta il suo pitbull ogni giorno a scuola: “La segue ovunque senza museruola”

Alcuni docenti hanno segnalato alle forze dell’ordine che la preside dell’istituto scolastico Pietro Verri di Milano si porta il Pitbull ogni giorno a scuola. “Sarebbe stato più corretto se me ne avessero parlato”, ha commentato la dirigente.
A cura di Enrico Spaccini
54 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

"Parte del personale" dell'Istituto scolastico Pietro Verri di Milano ha presentato un esposto contro la preside. La dirigente, Susanna Musumeci, da diverso tempo sarebbe solita portarsi a scuola e in ufficio il suo pitbull Ares: "La segue in tutti i suoi spostamenti all'interno del plesso, anche in presenza degli studenti", è stato scritto, "questa segnalazione deriva da una profonda preoccupazione che comportamenti imprevedibili dell’animale possano generare situazioni ed eventi gravi". Del caso sarebbero state avvertite anche le forze dell'ordine, ma per la preside Musumeci non dovrebbero esserci risvolti di tipo penale.

La preoccupazione di "parte del personale" del liceo Verri

Come riportato da Repubblica, l'esposto è stato presentato lo scorso 30 gennaio da parte di alcuni membri del personale scolastico dell'istituto della zona sud-est della città. Nella lettera i firmatari sostengono che "la dirigente scolastica dal mese di aprile 2023 si reca quotidianamente a scuola in compagnia di un pitbull". Il cane, sebbene "condotto al guinzaglio", sarebbe sempre "sprovvisto di museruola". La segnalazione riporta episodi in cui la preside si sarebbe portata con sé l'animale anche durante le riunioni collegiali dicendo che si trattava di una situazione "breve e temporanea".

Tuttavia, "dopo quasi un anno la situazione continua a permanere". Il personale, dunque, sarebbe preoccupato per eventuali "comportamenti imprevedibili" di cui potrebbe rendersi protagonista il cane, riferendosi al pericolo che correrebbero "studenti, personale e docenti".

"Non è mai arrivata una lamentela"

Nonostante le preoccupazioni di chi ha presentato l'esposto, la vicenda dovrebbe concludersi senza alcun provvedimento di tipo penale nei confronti della preside Musumeci. Dal punto di vista legislativo, i cani nei luoghi pubblici dovrebbero essere tenuti al guinzaglio e con la museruola, proprio per scongiurare episodi spiacevoli che, comunque, non sarebbero mai avvenuti nell'istituto scolastico.

Alla segnalazione, però, ci ha tenuto a rispondere la stessa dirigente. "Sarebbe stato più corretto che le persone messe in difficoltà me lo avessero fatto sapere di persona, invece a me non è arrivata mai una lamentela", ha dichiarato la preside sempre a Repubblica. Musumeci, inoltre, ha spiegato che negli ultimi tre mesi si è ritrovata costretta a portare con sé il cane a scuola "per un problema familiare" e che è solita tenerlo "in presidenza, chiuso" con davanti un cartello "che avvisa di bussare prima di entrare". Infine, ha precisato la preside, nonostante sia "molto muscoloso" Ares sarebbe un cane "molto tranquillo".

54 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views