"Non abbia rispetto per noi, perché è impossibile per lei provare un sentimento così, abbia rispetto per le famiglie di quelle decine di migliaia tra morti e infetti. E la prego: faccia silenzio per molto molto tempo", termina così il suo post il dottor Attilio Galmozzi, medico dell'ospedale di Crema, in provincia di Cremona, che ha voluto rispondere alle parole del cantane Andrea Bocelli pronunciate durante un intervento tenutosi ieri, lunedì 27 luglio, in Senato proprio sul Covid-19 in Italia. Il noto volto della musica ha espresso senza timore le sue perplessità in merito ad un divieto così impattante sull'individuo e non ha nascosto di aver trasgredito le regole uscendo di proposito: "Mi sono sentito umiliato e offeso come cittadino quando mi è stato vietato di uscire di casa – le controverse parole di Bocelli pronunciate in Senato – devo anche confessare, e lo faccio qui pubblicamente, di aver anche in certi casi disobbedito volontariamente a questo divieto perché non mi sembrava giusto né salutare. Ho una certa età e ho bisogno di sole e di vitamina D".

"Dopo aver ascoltato le parole di Bocelli mi sono chiesto dove e come ho vissuto dal 21 febbraio 2020 ad oggi – ha scritto il medico impegnato in prima linea nella lotta al Covid-19 all'ospedale di Crema – cosa possiamo aver sbagliato, cosa possiamo aver commesso di così grave da fare assumere al racconto del Covid un tono così inverosimile come lo ha raccontato lui". "Ho ripassato tutti quei giorni, ho provato a ripercorrere quell'inferno , rivedere qui volti e riascoltare quelle storie. Di chi può ancora raccontarle e chi non lo può più fare – ha continuato il dottor Galmozzi nel lungo post Facebook – Bocelli, il peggior nemico della verità è l'ipocrisia. Quell'inferno glielo abbiamo grazie e dio risparmiato. Non l'ha vissuto nemmeno di striscio".

Bocelli ci riprova: Sono stato frainteso

E poi la chiusa con le forti parole rivolte proprio al cantante: "Non abbia rispetto per noi, perché è impossibile per lei provare un sentimento così, abbia rispetto per le famiglie di quelle decine di migliaia tra morti e infetti. E la prego: faccia silenzio per molto molto tempo". Dopo le polemiche nate in seguito alle sue parole, Andrea Bocelli dal palco della Milanesiana ha voluto rispondere a chi lo ha criticato correggendo il tiro delle sue dichiarazioni e soprattutto sul prendere distanza da ciò che ha definito ‘un clima allarmistico’ senza motivo: "Sono stato frainteso, io sono un ottimista per natura e voglio sperare che da qui si voglia e si possa ripartire".