37 CONDIVISIONI

Massacrata di botte dal compagno perché stava facendo una diretta social: è a processo

In provincia di Mantova, una donna è stata massacrata di botte dal compagno per una diretta sui social e alcuni messaggi scambiati con amici: l’uomo adesso è a processo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Ilaria Quattrone
37 CONDIVISIONI
Immagine

È iniziato il processo per maltrattamenti e lesioni nei confronti di un uomo che è accusato di aver picchiato la compagna perché stava facendo una diretta su Facebook con i suoi amici. Le violenze risalgono alla sera dell'8 aprile 2021 e sono avvenute in un appartamento in provincia di Mantova: "Lui era molto geloso, ossessionato dal controllo e quella sera, l'8 aprile 2021, ha perso completamente la testa", ha spiegato la vittima.

La testimonianza

Nella giornata di ieri, martedì 28 novembre, come raccontato dal quotidiano La Gazzetta di Mantova, la donna ha testimoniato: da più di due anni vive e lavora a Roma. La sera della violenza – non era nemmeno la prima volta – l'uomo le avrebbe preso il cellulare con cui stava chattando con alcuni amici e ha iniziato a leggere i messaggi: "Ha dato di matto perché c'erano molti appellativi affettuosi, tipo tesoro, ciccina, come ci chiamiamo tra noi, anche tra femmine, e si è messo a gridare sempre più arrabbiato".

La denuncia

A quel punto, l'uomo le ha spaccato il cellulare "e mi ha picchiato". La donna ha dovuto raccontare al giudice Gilberto Cesari e alla pubblico ministero Elena Pacchioni di essere stata "tutta la notte sveglia su una sedia, lui sul divano e ogni tanto si alzava per ricominciare a picchiarmi". Appena il compagno si è addormentato, è scappata ed è andata a chiedere aiuto a un'amica e poi ai carabinieri ai quali ha denunciato l'accaduto.

"Sono rimasta una settimana da lei, due giorni da mio fratello e poi sono andata a Roma da una zia". Ieri l'imputato non era in aula. L'udienza è stata rinviata al prossimo 9 aprile.

37 CONDIVISIONI
Franco Bernardo, morto in Moldavia: la famiglia fa fermare il processo per omicidio a carico della compagna
Franco Bernardo, morto in Moldavia: la famiglia fa fermare il processo per omicidio a carico della compagna
Dorme nel suo bar per evitare i furti, entrano i ladri e la massacrano di botte
Dorme nel suo bar per evitare i furti, entrano i ladri e la massacrano di botte
Il vincitore di 4 ristoranti a Mantova sulla ristoratrice insultata: "Basta gogna social su di lei"
Il vincitore di 4 ristoranti a Mantova sulla ristoratrice insultata: "Basta gogna social su di lei"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni