56 CONDIVISIONI
Cambiamenti climatici

L’acqua dei Navigli di Milano si colora di verde: l’azione degli ambientalisti Extinction Rebellion

Il Naviglio Grande di Milano è stato colorato di verde da Extinction Rebellion. Gli ambientalisti sono andati in scena nelle principali città italiane “denunciare l’ennesimo fallimento politico della Cop28 e dei governi mondiali nel contrastare la crisi climatica”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Enrico Spaccini
56 CONDIVISIONI
I Navigli colorati di verde (foto da LaPresse)
I Navigli colorati di verde (foto da LaPresse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cambiamenti climatici

Le acque del Naviglio Grande di Milano si sono colorate di verde fosforescente mentre una casa fatta di cartapesta affondava sotto gli occhi di curiosi e turisti. È l'azione organizzata da Extinction Rebellion, il movimento ambientalista che oggi, sabato 9 dicembre, ha messo in atto azioni di questo tipo in tutti i fiumi delle principali città italiane. "Il governo parla, la Terra affonda", hanno scritto su uno striscione appeso sul ponte Alda Merini per "denunciare l'ennesimo fallimento politico della Cop28 e dei governi mondiali nel contrastare la crisi climatica e la sesta estinzione di massa", hanno scritto in un comunicato.

Foto da LaPresse
Foto da LaPresse

L'azione di Milano

Gli eco-attivisti sono andati in scena simultaneamente anche a Roma, Venezia, Torino e Bologna. Che avrebbero messo in atto un'azione di protesta clamorosa, lo avevano annunciato nelle loro chat nei giorni scorsi senza, però, fornire dettagli di altro genere. Come avevano già fatto in passato, per colorare le acque hanno usato la fluorescina, una sostanza colorante utilizzata in geologia per tracciare i corsi d’acqua sotterranei e che è "non dannoso per l'ambiente e per gli animali".

A Milano gli attivisti si sono ritrovati nel primo pomeriggio in piazza XXIV Maggio e sono arrivati a piedi sui Navigli, zona della movida milanese. Mentre alcuni coloravano l'acqua, altri appendevano lo striscione sul ponte Alda Merini e alcuni distribuivano volantini cantando My heart will go on, la canzone cantata da Celine Dio colonna sonora del film Titanic.

"Non abbiamo più tempo"

Foto da LaPresse
Foto da LaPresse

Dopodiché si sono formati piccoli comizi in cui è stato spiegato il motivo di questa azione così scenografica: "È un'azione non violenta che esprime il nostro disagio e la nostra presa di distanza dall’ipocrisia con cui vengono trattate le questioni ambientali a livello mondiale. Non abbiamo più tempo per azzerare le emissioni nell’atmosfera". Tra l'acqua verde, una casa fatta di cartapesta è stata fatta affondare: "Rappresenta l'Italia che affonda colpita dalle alluvioni e da altri eventi meteo senza precedenti".

"Tra qualche ora queste acque torneranno come prima", continuano, "nel frattempo, mentre i governi parlano, contiamo i danni e le vittime di continue alluvioni e incendi". Fulcro della protesta anche la Cop28 di Dubai, presieduta dall’amministratore delegato dall’Abu Dhabi national Oil company che, sottolineano gli attivisti, "ha interessi contrari a quelli che sono gli scopi della conferenza". In tutte le città, le azioni si sono concluse con le pattuglie dei carabinieri che hanno identificato i manifestanti.

56 CONDIVISIONI
498 contenuti su questa storia
La Grande Barriera Corallina vicina al settimo sbiancamento di massa: cosa significa
La Grande Barriera Corallina vicina al settimo sbiancamento di massa: cosa significa
Migliaia di megattere uccise dal caldo record: morte di fame a causa nostra
Migliaia di megattere uccise dal caldo record: morte di fame a causa nostra
Oggi è la Giornata Internazionale dell'Orso Polare, il re di un mondo che sta morendo a causa nostra
Oggi è la Giornata Internazionale dell'Orso Polare, il re di un mondo che sta morendo a causa nostra
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views