Per il terzo giorno consecutivo in Lombardia non si registrano morti nel bollettino giornaliero sul coronavirus. Il tragico bilancio delle vittime registrate a livello regionale dall'inizio della pandemia è fermo da 72 anni a 16.801, come non era mai successo dall'inizio dell'emergenza.

Gallera: Terzo giorno consecutivo senza decessi ci induce alla speranza

"Il terzo giorno consecutivo senza decessi ci induce alla speranza e all'ottimismo", ha commentato l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera. Stando al bollettino di oggi, domenica 26 luglio, si registra un nuovo calo dei pazienti ricoverati nei reparti dei nostri ospedali (a quota 139, 9 meno di ieri) mente rimane senza variazioni (13) il numero delle persone in terapia intensiva. Dei 74 nuovi casi odierni, 12 derivano da tamponi effettuati a seguito di positività a test sierologico e 11 sono debolmente positivi. Nella provincia di Lodi non si registrano nuovi casi positivi.

Indice di contagio vicino alla soglia di allarme

In Lombardia l'indice di contagio Rt scende leggermente, ma il valore resta sulla soglia di allarme. Venerdì sono stati diffusi i dati risultanti dal monitoraggio settimanale condotto da ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità relativo alla settimana che va dal 13 al 19 luglio: l'indice di contagio Rt in Lombardia si assesta a quota 1, registrando comunque un calo rispetto alla precedente rilevazione: venerdì 17 luglio era pari a 1,14.

Le autorità invitano però a non abbassare la guardia. È ancora necessario rispettare le disposizioni anti covid, anche per non incorrere in sanzioni. A Milano sabato sera tredici persone sono state multate dalla polizia perché viaggiavano sulla metropolitana senza indossare la mascherina. Dovranno pagare da 280 a 400 euro.