109 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

È morto Riccardo Bardella, l’autotrasportatore 57enne travolto da un macchinario da 400 chili

Riccardo Bardella è deceduto dopo tre giorni di ricovero all’ospedale di Niguarda di Milano. L’autotrasportatore 57enne era stato travolto da un macchinario da oltre 400 chili che un collega stava scaricando dal suo camion.
A cura di Enrico Spaccini
109 CONDIVISIONI
Riccardo Bardella (foto da Facebook)
Riccardo Bardella (foto da Facebook)

È morto in ospedale Riccardo Bardella, l'autotrasportatore rimasto vittima di un infortunio sul lavoro lo scorso lunedì 29 gennaio a Settimo Milanese (nella Città Metropolitana di Milano). Il 57enne stava consegnando un'apparecchiatura a un'azienda che produce macchine per lenti di precisione, quando è stato travolto dal bancale che un collega stava scaricando dal camion con un muletto. Bardella, soccorsi in condizioni disperate, è deceduto all'ospedale Niguarda dopo tre giorni di ricovero.

Secondo quanto ricostruito, Bardella era arrivato con il suo camion in un'azienda di via del Campaccio intorno alle 13:30 del 29 gennaio. Dopo aver parcheggiato, avrebbe aperto il portellone posteriore per consentire a un dipendente di scaricare il materiale. È in questa fase che, per cause ancora da chiarire, il bancale con sopra un macchinario dal peso superiore ai 400 chili lo ha travolto.

Subito è partita la chiamata ai soccorsi, con la centrale operativa che ha inviato sul posto un'ambulanza, un'automedica e l'elisoccorso. Le condizioni del 57enne erano gravissime e aveva perso conoscenza. Intubato, è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Niguarda: aveva una grave ferita alla testa e una contusione al torace. Dopo tre giorni di ricovero in prognosi riservata, Bardella è morto nella mattinata di giovedì 1 febbraio.

Sono ancora in corso le indagini da parte delle forze dell'ordine. La polizia locale si è occupata dei rilievi sul posto, ha ascoltato i testimoni e posto sotto sequestro il muletto e il bancale. I tecnici dell'Agenzia di tutela della salute hanno fatto le verifiche per gli accertamenti sul rispetto delle normative di sicurezza sul lavoro.

109 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views