34 CONDIVISIONI

Due cognate litigano per motivi di vicinato, intervengono i mariti e scoppia la rissa: fratelli in tribunale

Due fratelli intervengono fra le rispettive moglie che litigano ormai da anni per motivi di vicinato: uno dei due finisce in tribunale con l’accusa di percosse.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
34 CONDIVISIONI
Immagine

Erano anni che due cognate, costrette a vivere una sopra l'altra, continuavano a bisticciare per un motivo o per l'altro. Un giorno si sono incrociate sotto al palazzo e hanno iniziato, come sempre, a mandarsi frecciate, fino a quando non sono intervenuti i due mariti. A quel punto la situazione è degenerata e ora i due fratelli, accompagnati dalle rispettive moglie, si sono trovati in tribunale uno contro l'altro.

Dalle liti fra cognate alla rissa fra fratelli

L'episodio risale al 14 maggio 2020 ed è avvenuto a Porto Valtravaglia, in provincia di Varese. Due cognate si incontrano nel portone del palazzo, dove entrambe abitano, e iniziano a litigare. Intervengono i due mariti che, dopo poco, arrivano alle mani. Quindi scatta la denuncia per minacce, lesioni e percosse.

"Lui mi ha messo le mani addosso e mi ha minacciato di morte, tre volte, brandendo il manico di un piccone", accusa – secondo quanto riporta il giornale locale La Prealpina –  in tribunale uno dei due fratelli. Sua moglie poi è caduta a terra e si è fratturata un polso e, secondo i due, è stato il cognato a spingerla.

"Non ho aggredito mio fratello, né mia cognata. Sono sceso di scatto perché loro insultavano mia moglie, ma non li ho toccati", si difende l'altro fratello.

La lite in famiglia finisce in tribunale

Il Pubblico Ministero ha interrogato entrambe le parti e ha capito che parole grosse sono volate da entrambi i lati, per questo ha deciso di stralciare l'accusa per minacce e concentrarsi unicamente sulle percosse. L'imputato, un 63enne, è quindi stato condannato a un anno e un mese di reclusione e al risarcimento danni nei conforti della cognata di 500 euro.

E l'impressione, visti i rapporti fra le due famiglie, è che la condanna risarcitoria sia quella che dia più fastidio.

34 CONDIVISIONI
Scoppia una rissa per una ragazza in via Giambellino a Milano: accoltellati due 20enni, uno è grave
Scoppia una rissa per una ragazza in via Giambellino a Milano: accoltellati due 20enni, uno è grave
Caryl Menghetti ha usato due coltelli per uccidere il marito Diego Rota nella villetta di Martinengo
Caryl Menghetti ha usato due coltelli per uccidere il marito Diego Rota nella villetta di Martinengo
Danneggiate le auto di 7 calciatrici del Milan: arrestato un 33enne, in fuga i complici
Danneggiate le auto di 7 calciatrici del Milan: arrestato un 33enne, in fuga i complici
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views