Caso Eitan: il bimbo portato dal nonno in Israele
26 Novembre 2021
7:36

Caso Eitan, arrestato a Cipro l’uomo che aiutò il nonno a rapire il bimbo

Gabriel Abutbul Alon è stato arrestato a Cipro. L’uomo, su cui pendeva un mandato di arresto europeo, è accusato dalla procura di Pavia di aver aiutato il nonno di Eitan Biran a rapire il bimbo, unico superstite della strage del Mottarone.
A cura di Francesco Loiacono
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Caso Eitan: il bimbo portato dal nonno in Israele

È stato arrestato a Cipro Gabriel Abutbul Alon, ritenuto il presunto complice del nonno di Eitan Biran nel rapimento del bimbo, unico superstite della strage del Mottarone. Sulle spalle di Alon pendeva un mandato di arresto europeo chiesto dal procuratore aggiunto di Pavia Mario Venditti e dal pubblico ministero Valentina De Stefano. L'uomo, che secondo la procura di Pavia è appartenente alla compagnia militare privata denominata "Blackwater", un'agenzia americana di contractor attiva in Iraq e Afghanistan, al momento dell'arresto si trovava nella sua residenza di Limisso, sull'isola di Cipro. La polizia cipriota sarebbe arrivata a lui semplicemente seguendo le tracce del suo telefonino. A riportare la notizia dell'arresto di Alon è stato il "Corriere della sera".

L'arrestato era l'autista del nonno di Eitan

Nel mandato d'arresto emesso dal giudice per le indagini preliminari di Pavia Pasquale Villani era scritto che sia Alon sia il nonno di Eitan, Shmuel Peleg, sarebbero stati complici nel "progetto criminoso" per rapire Eitan, affidato dopo la tragedia del Mottarone alla zia paterna Aya Biran, e riportarlo in Israele dai nonni materni. I due avrebbero pianificato il tutto anche grazie ai loro trascorsi militari: Alon materialmente avrebbe guidato l'auto con la quale Eitan era stato portato dal Pavese fino in Svizzera, da dove poi un volo privato costato 42mila euro lo ha riportato in Israele, dove si trova tuttora in attesa che sulla vicenda dell'affidamento del piccolo – parallela a quella sul rapimento – si esprima la Corte Suprema israeliana. Anche il nonno di Eitan è stato destinatario di un mandato di cattura internazionale, contro il quale è stato presentato un ricorso che è però stato respinto. È comunque difficile che le autorità israeliane eseguano il mandato ed estradino Shmuel Peleg in Italia.

Rapimento Eitan, estradato in Italia il presunto complice del nonno ma è già libero: torna a Cipro
Rapimento Eitan, estradato in Italia il presunto complice del nonno ma è già libero: torna a Cipro
Rapimento Eitan, respinto il ricorso per il complice del nonno: si deciderà per l'estradizione
Rapimento Eitan, respinto il ricorso per il complice del nonno: si deciderà per l'estradizione
Eitan avrà un tutore esterno alle famiglie, il nonno:
Eitan avrà un tutore esterno alle famiglie, il nonno: "Spero di poterlo vedere presto"
Muore Giovanni Murari, il pilota dell'elicottero caduto ad Albosaggia: ha salvato l'allievo 17enne
Muore Giovanni Murari, il pilota dell'elicottero caduto ad Albosaggia: ha salvato l'allievo 17enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni