84 CONDIVISIONI

Avvolto dalle fiamme mentre lavora sul tetto di un capannone, morto consigliere comunale di Bedizzole

Gianfranco Amicabile stava lavorando sul tetto di un capannone nel Bresciano quando è stato avvolto dalle fiamme nel pomeriggio del 31 agosto. Il 48enne, consigliere comunale di Bedizzole, era stato trasportato all’ospedale di Verona con ustioni su tutto il corpo ed è morto nella mattinata del primo settembre.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Enrico Spaccini
84 CONDIVISIONI
Foto di repertorio
Foto di repertorio

È deceduto Gianfranco Amicabile, il consigliere comunale di Bedizzole (in provincia di Brescia) che ieri, giovedì 31 agosto, ha subito un grave infortunio sul lavoro. Il 48enne stava lavorando sul tetto di un capannone della Scaroni Carpenterie di Ponte San Marco quando è stato avvolto dalle fiamme. Amicabile, che si trovava insieme ad alcuni operai della sua impresa edile, aveva riportato ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo ed era stato trasportato all'ospedale Borgo Trento di Verona. La notizia del suo decesso è arrivata nella tarda mattinata del primo settembre. di vita. È rimasto illeso suo figlio di 27 anni che era con lui, mentre una donna di 45 anni è stata valutata sul posto e non ospedalizzata.

L'incidente mentre lavorava su un capannone

Amicabile, oltre a essere stato consigliere comunale di minoranza in area Lega a Bedizzole, era anche il titolare di un'azienda edile. Nel pomeriggio del 31 agosto stava effettuando alcuni interventi di manutenzione per conto della Scaroni Carpenterie di Ponte San Marco, nel comune di Calcinato. In particolare, si stava occupando della impermeabilizzazione della copertura del capannone, collocando guaine bituminose a caldo.

Intorno alle 17:30, a causa di un surriscaldamento o del malfunzionamento di uno degli strumenti che stava usando, si sono sprigionate le fiamme che lo hanno avvolto in pochi istanti. Insieme a lui c'era suo figlio, un ragazzo di 27 anni, che è rimasto illeso.

Amicabile è deceduto in ospedale per le gravi ustioni

Il 48enne aveva riportato gravi ustioni su tutto il corpo, di secondo e terzo grado. Poco dopo sono arrivati i soccorsi inviati dall'Agenzia regionale emergenza urgenza, i vigili del fuoco di Brescia, gli operatori dell'Asst e i carabinieri di Desenzano.

L'elisoccorso decollato da Verona ha caricato Amicabile e lo ha trasportato all'ospedale Borgo Trento di Verona. Ricoverato in gravissime condizioni, è deceduto nella mattinata del primo settembre. Nell'incidente sarebbe rimasta coinvolta anche una donna di 45 anni, per la quale non è stato necessario il ricovero.

84 CONDIVISIONI
Chi era Massimo Donina, morto in un incidente stradale mentre andava a lavoro: il figlio era rimasto ferito
Chi era Massimo Donina, morto in un incidente stradale mentre andava a lavoro: il figlio era rimasto ferito
Operaio investito da un treno mentre lavora a un traliccio, morto: la Procura apre un'inchiesta
Operaio investito da un treno mentre lavora a un traliccio, morto: la Procura apre un'inchiesta
Chi era Mattia Mauro, morto travolto al lavoro da un sollevatore quando aveva finito il turno
Chi era Mattia Mauro, morto travolto al lavoro da un sollevatore quando aveva finito il turno
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views