2.956 CONDIVISIONI
6 Giugno 2022
22:30

A Bergamo la prima nata in Lombardia con il cognome di entrambi i genitori

É una bambina, nata il 2 giugno a Bergamo, e i genitori hanno scelto per lei prima il cognome della madre e poi quello del padre. La prima nata a portare ambedue i cognomi dei genitori, dopo la sentenza storica della Corte costituzionale ad aprile, è di Lecce.
A cura di Francesca Del Boca
2.956 CONDIVISIONI

É una bambina, nata il 2 giugno 2022 all'ospedale di Bergamo, e porterà ufficialmente il doppio cognome: quello della madre e quello del padre, al posto del solo cognome del padre (in questo caso, il primo cognome scelto per la piccola è quello della madre). La città lombarda è così la prima sul territorio regionale (e una delle prime in Italia, dopo l'apripista a Lecce) a registrare, tra i suoi neonati cittadini, i bebè che portino ambedue i cognomi dei genitori. Lo hanno chiesto espressamente la mamma e il papà, inviando la richiesta al Comune sulla scia della sentenza costituzionale del 27 aprile – e resa effettiva i primi giorni di giugno. Richiesta immediatamente accordata.

Come funziona

Il 27 aprile infatti la Corte Costituzionale, con una sentenza storica, ha dichiarato illegittima la norma che attribuisce in modo automatico ai nuovi nati il cognome paterno. L'Italia, prima di questo pronunciamento, era l'unico stato europeo ad assegnare unicamente l'identità paterna. "Nel solco del principio di eguaglianza e nell'interesse del figlio, entrambi i genitori devono poter condividere la scelta sul suo cognome, che costituisce elemento fondamentale dell'identità personale", è scritto nel comunicato della Corte. Se i genitori non daranno alcuna indicazione, si assegnerà in automatico il cognome di entrambi. Il figlio assumerà così i cognomi di entrambi i genitori, nell'ordine da loro concordato, salvo che essi decidano di attribuirne solo uno (anche unicamente quello materno).

I problemi

Rimangono alcuni aspetti pratici da chiarire, in attesa dell'intervento del Parlamento. La retroattività della norma in primis (ovvero se sia possibile assegnare il doppio cognome anche a chi è nato prima di questa sentenza). Nonché la questione della moltiplicazione dei cognomi: quale sarà, tra i due, il cognome che il nuovo nato potrà trasmettere ai propri figli? Il modello di riferimento probabilmente sarà quello spagnolo, dove alle seconde generazioni si tramanda solo il primo cognome. Proprio per questo motivo, cosa accade quando ambedue i genitori insistono per mettere al primo posto il proprio cognome? In questo caso, l'ordine lo deciderà un giudice. Su che basi, però? Forse alfabetiche, o forse assecondando il genitore con le motivazioni più valide (ad esempio dinastie familiari che rischiano l'estinzione)?

2.956 CONDIVISIONI
I migliori 10 parchi divertimento a Milano e in Lombardia del 2022
I migliori 10 parchi divertimento a Milano e in Lombardia del 2022
Perché ora che si è dimesso Draghi potrebbe dimettersi anche Fontana dalla Regione Lombardia?
Perché ora che si è dimesso Draghi potrebbe dimettersi anche Fontana dalla Regione Lombardia?
Le spaventose immagini dei campi di mais che non hanno mai visto l'acqua
Le spaventose immagini dei campi di mais che non hanno mai visto l'acqua
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni