14 CONDIVISIONI

Con Crash Team Rumble preparatevi a perdere le vostre amicizie: abbiamo provato la Beta

In arrivo il prossimo 20 giugno sulle principali piattaforme, Crash Team Rumble richiede il vostro impegno, la vostra concentrazione e il vostro altruismo nei confronti della squadra.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Lorena Rao
14 CONDIVISIONI
Immagine

Crash Bandicoot è pronto a tornare con Crash Team Rumble, un competitivo multigiocatore in arrivo il prossimo 20 giugno su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series X|S. Nelle scorse settimane si è tenuta la Closed Beta, riservata a chi ha preordinato il gioco, e noi di Fanpage.it abbiamo avuto modo di testarla, il che ci ha permesso di avere un’idea più concreta sul titolo sviluppato da Toys for Bob e distribuito da Activision Blizzard. Quando Crash Team Rumble è stato annunciato, molte persone legate all’ex icona PlayStation hanno pensato a Crash Bash, il party game uscito nel 2000. In realtà il gioco di Toys for Bob è qualcosa di diverso, improntato principalmente sulla strategia. Definibile come una sorta di MOBA (League of Legends per citare il più famoso esponente) misto a picchiaduro, Crash Team Rumble mette in competizione due squadre composte da quattro giocatori all’interno di una mappa.

La nostra prova della versione Beta

Lo scopo, almeno nella Beta, era quello di raccogliere 2.000 frutti wumpa e depositarli prima degli avversari. Nel mezzo ci sono raccolte di reliquie, gemme e potenziamenti per una lotta davvero concitata. I cinque personaggi disponibili nella versione provvisoria – Crash, Coco, Tawna, Dingodile e Neo Cortex – hanno il loro parco mosse per destabilizzare i nemici. Non si tratta però di premere i tasti in maniera forsennata per ottenere la vittoria.

CRASH TEAM RUMBLE | La mappa Torri Tiki
CRASH TEAM RUMBLE | La mappa Torri Tiki

Crash Team Rumble si basa sulla strategia, per questo le sue meccaniche, per quanto semplici, appaiono sin dal tutorial ben stratificate. Un aspetto già evidente nella scelta del personaggio da controllare. Ciascuno di loro appartiene a una delle tre categorie presenti: Scorer, Booster o Blocker, traducibili in marcatori, potenziatori e difensori. I primi, come Crash e Tawna, sono agili e particolarmente utili nella raccolta dei frutti wumpa. I secondi, come Coco, sono i migliori per attivare i poteri dei cristalli; i terzi infine, come Dingodile, sono capaci di far fronte a un grosso quantitativo di danni. A tutto questo si aggiunge un’abilità speciale che può rivelarsi fondamentale per cambiare le sorti della sfida, sia in termini offensivi che difensivi.

In ogni caso, l’ago della bilancia è rappresentato dall’organizzazione della squadra: per poter vincere occorre un minimo di sinergia tra i quattro elementi del gruppo. Andare ognuno per conto proprio vuol dire sconfitta, c’è poco da fare. Non fatevi dunque ingannare dai colori sfavillanti e dalle animazioni fluide e simpatiche dei personaggi: Crash Team Rumble richiede il vostro impegno, la vostra concentrazione e il vostro altruismo nei confronti della squadra. Un assaggio breve ma intenso quello della Beta di Crash Team Rumble, per questo non possiamo aspettare con curiosità il lancio del titolo, in modo da scoprire gli altri personaggi disponibili e soprattutto quali saranno le altre modalità di gioco che arricchiranno le singole sfide.

14 CONDIVISIONI
Il suolo di Marte sembra avere tutti i nutrienti necessari alla coltivazione del riso
Il suolo di Marte sembra avere tutti i nutrienti necessari alla coltivazione del riso
Perché non abbiamo più voglia di pubblicare le nostre foto sui social
Perché non abbiamo più voglia di pubblicare le nostre foto sui social
Farmaci “miracolosi” che fanno perdere tanto peso riducono anche il desiderio di bere alcol
Farmaci “miracolosi” che fanno perdere tanto peso riducono anche il desiderio di bere alcol
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni