2.739 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
24 Febbraio 2022
20:18

Guerra Russia-Ucraina, Biden: “Putin non si fermerà qui, vuole ricostituire l’Unione sovietica”

Il presidente degli Stati Uniti ha tenuto un breve discorso attaccando Putin direttamente dopo l’invasione dell’Ucraina: “È l’aggressore, ha scelto lui questa guerra e ne pagherà le conseguenze”. Poi ha avvisato: “Non si fermerà qui, vuole ricostituire l’Unione sovietica”.
A cura di Tommaso Coluzzi
2.739 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha annunciato nuove sanzioni contro la Russia e il bando dell'export tecnologico – più della metà delle importazioni tech della Russia sarà bloccata – come risposta alla guerra cominciata da Putin in Ucraina. Nella blacklist finiscono anche altre quattro banche statali russe: "Gli Stati Uniti hanno cercato il dialogo, per settimane abbiamo avvisato che questa cosa sarebbe successa – ha detto Biden – Vediamo una chiara violazione di quelle che noi definiamo repubbliche sovrane. Allo stesso tempo il Consiglio di sicurezza dell'Onu voleva proteggerle, ma Putin ha cominciato la sua guerra, attaccando con gli aerei e i carri armati".

"Siamo stati trasparenti con il mondo – ha continuato il presidente americano – Putin è l'aggressore, ha scelto lui questa guerra. Ora lui e il suo Paese dovranno affrontare le conseguenze. Sto approvando forti sanzioni che creino effetti anche a lungo termine. Minimizziamo l'impatto sugli Stati Uniti e i suoi alleati". Biden ha anche sottolineato che "la borsa russa è crollata". E ancora: "Sanzioneremo le banche russe per tre trilioni di dollari. Ogni asset che hanno le banche russe negli Usa sarà congelato".

Poi è venuto alla guerra sul campo: "Domani la Nato terrà un vertice, stiamo facendo il possibile per proteggere gli alleati più a Oriente". E ci ha tenuto a precisare: "Le nostre forze non verranno impegnate in un conflitto in Ucraina contro la Russia, ma difenderemo i nostri alleati in Europa orientale. La buona notizia è che la Nato è più unita e determinata di sempre. Non ci sono dubbi che rispetteremo l'articolo 5, se attaccano uno attaccano tutti".

"È una situazione difficile e gli americani stanno pagando degli effetti, ma questa aggressione non può non trovare risposta – ha continuato Biden – Se questo succedesse le conseguenze per l'America sarebbero peggiori. Noi reagiamo di fronte ai bulli". Poi ha spiegato di aver rassicurato il presidente ucraino Zelensky che il suo Paese sarà aiutato. "La propaganda russa cercherà di nascondere la verità – ha insistito Biden – Nei prossimi mesi sappiamo che ci sarà della sofferenza, ma gli ucraini hanno dimostrano che non tollereranno nessuno che attacchi il loro Paese. È un momento pericoloso per l'Europa e per la libertà nel mondo".

"Oggi tutto il mondo vede che Putin sta agendo in questo modo, non si tratta di sicurezza, ma di un'aggressione di Putin voluta per il suo impero. Le azioni di Putin vanno contro la visione del mondo degli Stati Uniti e delle altre Nazioni libere – ha attaccato ancora Biden – Le ambizioni di Putin sono molto più grandi dell'Ucraina, lui vuole ristabilire l'Unione sovietica". Poi ha sottolineato: "Questa aggressione costerà moltissimo alla Russia. Tutti reagiranno. Putin ha scelto una guerra ingiustificata, dimostrando che la dignità umana è più forte. Non può essere distrutta da tiranni come lui. La speranza sopravvivrà all'autocrazia".

2.739 CONDIVISIONI
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni