256 CONDIVISIONI
31 Ottobre 2021
12:29

Niente musica alle nozze, talebani sparano su invitati: morti e feriti al matrimonio in Afghanistan

Il sanguinoso episodio si è consumato nel pomeriggio di venerdì scorso nel villaggio di Marghondai. Il portavoce dei talebani in Afghanistan ha confermato il sanguinoso episodio sostenendo però che quelli intervenuti non erano talebani e che l’incidente è stato causato da una disputa personale.
A cura di Antonio Palma
256 CONDIVISIONI

Una giornata di gioia si è trasformata in tragedia in Afghanistan quando un gruppo di talebani ha fatto irruzione al banchetto di nozze di alcune coppie per imporre lo stop alla musica e ha iniziato a sparare facendo morti e feriti tra gli invitati. Il sanguinoso episodio si è consumato nel pomeriggio di venerdì scorso nel villaggio di Marghondai, nel distretto di Surkroad, nella provincia settentrionale di Nangarhar. Nell’irruzione almeno due persone sono state uccise e altre dieci sono rimaste ferite. A denunciare l’accaduto sono stati gli stessi familiari della coppia di sposi spiegando che ad aprire il fuoco sono stati alcuni membri delle forze di sicurezza locali che si sono insidiate dopo la presa del potere dei talebani.

"Quando sono arrivati abbiamo cercato di spiegare che erano giovani che volevano solo festeggiare le nozze ma ci hanno trascinato via e poi hanno aperto il fuoco, alcuni dei ragazzi sono stati feriti e altri due sono stati uccisi", ha raccontato a Tolo News uno degli invitati e membro della famiglia delle vittime. Altri testimoni hanno raccontato che gli aggressori armi in pugno hanno distrutto gli strumenti musicali della band prima di sparare sui circa 50 invitati del banchetto quando qualcuno ha cercato di fermarli spiegando che non stavano facendo nulla di male. Un testimone dell'attacco ha detto alla BBC che gli sposi avevano ricevuto il permesso da un leader locale di riprodurre musica registrata solo nella parte del villaggio utilizzata dalle donne. Durante il ricevimento però assalitori armati hanno fatto irruzione nell'edificio e hanno cercato di rompere gli altoparlanti sostenendo che leggi talebane non permettono la musica per divertimento.

Il portavoce dell'Emirato Islamico hanno confermato il sanguinoso episodio sostenendo però che quelli intervenuti non erano talebani e che l'incidente è stato causato invece da una disputa personale. Funzionari del governo locale hanno confermato che sull'incidente è stata aperta un'indagine e che due dei responsabili sono stai arresti mentre un altro sarebbe in fuga. Il governo di Kabul dunque che ha preso le distanze definendo questo genere di attacchi "non autorizzati". Lo stesso portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha dichiarato che non è la politica dei talebani giustiziare chi ama la musica. "Tra le file dell'emirato islamico nessuno ha il diritto di far allontanare qualcuno dalla musica o altro, solo di cercare di persuaderli” ha sostenuto. In realtà la musica è stata severamente vietata in Afghanistan durante il precedente dominio talebano dal 1996 al 2001 anche se finora non hanno emesso un nuovo divieto simile.

256 CONDIVISIONI
Afghanistan, esplosioni e spari all'ospedale di Kabul: almeno 15 morti e decine di feriti
Afghanistan, esplosioni e spari all'ospedale di Kabul: almeno 15 morti e decine di feriti
"Donne perseguitate, censura e zero servizi": così l'Afghanistan muore in mano ai talebani
"Donne perseguitate, censura e zero servizi": così l'Afghanistan muore in mano ai talebani
Via le donne protagoniste nelle serie TV: le nuove restrizioni imposte dai talebani in Afghanistan
Via le donne protagoniste nelle serie TV: le nuove restrizioni imposte dai talebani in Afghanistan
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni