18 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

In Spagna cadavere con documenti ucraini: “È il pilota russo Maxim Kuzminov che aveva disertato”

Il cadavere, che presentava diverse ferite da arma da fuoco, aveva addosso documenti ucraini che parlavano di un 33enne. Dai successivi accertamenti si è scoperto che quella identità era falsa. Kiev: “È Maxim Kuzminov”
A cura di Antonio Palma
18 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Il corpo senza vita di un giovane con documenti ucraini, trovato crivellato da colpi di arma da fuoco nei giorni scorsi in Spagna, sarebbe quello di Maxim Kuzminov, il pilota militare russo che aveva disertato alla guida di un elicottero da guerra consegnandosi agli ucraini nell’agosto scorso. A rivelarlo sono i media ucraini riportando la confermata del Gur, il servizio di intelligente di Kiev. “La morte di Maxim Kuzminov può essere confermata" ha dichiarato il portavoce del Gur senza menzionare però il luogo in cui è stato trovato il cadavere.

L'informazione sulla morte di Kuzminov non è stata finora confermata da nessuna fonte ufficiale spagnola anche se la Guardia Civil ha riferito di avere aperto un'indagine su un giovane trovato morto a Villajoyosa, a nord di Alicante, la cui identità era falsa. Il ritrovamento del cadavere risale al 13 febbraio scorso quando la polizia è intervenuta nei pressi di un garage nella località della comunità autonoma Valenciana.

Immagine

Il cadavere, che presentava diverse ferite da arma da fuoco, aveva addosso documenti ucraini che parlavano di un 33enne. L’omicidio era stato attribuito a un regolamento di conti. Secondo la polizia spagnola, i fatti erano avvenuti sulla rampa di uscita del garage di un complesso residenziale a La Cala. La vittima era stata identificata come residente nel complesso residenziale e di nazionalità ucraina ma dai successivi accertamenti si è scoperto che quella identità era falsa.

La stessa Guardia Civil ha confermato di aver aperto un'indagine sul fatto che l'uomo assassinato aveva documenti che riportavano un'identità che potrebbe essere falsa. Secondo il Kyiv Post si tratterebbe proprio del 28enne Maxim Kuzminov. Il giovane pilota era diventato noto per aver preso il controllo di un elicottero da combattimento russo Mi-8 e averlo ridottato su una base aerea ucraina nella regione di Kharkiv.

Il pilota aveva spiegato che era contrario all'invasione russa dell'Ucraina e che non voleva partecipare alla guerra. Avrebbe concordato tutto con le autorità di Kiev che gli avrebbero offerto garanzie di sicurezza, nuovi documenti e un risarcimento di mezzo milione di dollari. Per questa azione contro di lui il Comitato militare russo aveva aperto un processo per tradimento.

18 CONDIVISIONI
4225 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views