337 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
6 Febbraio 2022
11:15

Crisi Russia-Ucraina, secondo gli americani Putin è quasi pronto all’invasione

Fonti statunitensi avrebbero rivelato in anonimato che la Russia con 100mila soldati ai confini sarebbe pronta nelle prossime settimane ad invadere l’Ucraina.
A cura di Alessia Rabbai
337 CONDIVISIONI
Venti di guerra tra Russia e Ucraina: Mosca ammassa truppe al confine
Venti di guerra tra Russia e Ucraina: Mosca ammassa truppe al confine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

La Russia è pronta ad invadere l'Ucraina con circa 100mila soldati vicino ai confini. È ciò che sostengono fonti statunitensi e che avrebbero dichiarato in anonimato all'agenzia di stampa Reuters, come riportato dalla Bbc. La Russia avrebbe messo insieme circa il 70% della capacità militare per un attacco su vasta scala che potrebbe verificarsi nelle prossime settimane, tra il 15 febbraio e la fine di marzo. Secondo alcuni funzionari Usa di cui non è noto il nome e che non hanno fornito prove, ma hanno parlato di informazioni ricavate dall'intelligence, ciò che attende la Russia è che il suolo si congeli e s'indurisca, consentendogli di avanzare con mezzi ed attrezzature da guerra più pesanti. Mosca avrebbe invece motivato la presenza delle truppe per esecitazioni militari, ma Ucraina e alleati occidentali non ci credono e temono un imminente attacco.

Un'invasione Russa potrebbe costare all'Ucraina 50mila morti

Un'invasione Russa, continua la Bbc citando le dichiarazioni riportate dai funzionari statunitensi, potrebbe costare all'Ucraina fino a 50mila morti, la caduta di Kiev in pochi giorni e una crisi umanitaria in Europa. Nel frattempo continua il rafforzamento delle forze alleate della Nato, con altre truppe Usa arrivate in Polonia, con una prima parte di militari che lo scorso sabato hanno raggiunto Rzeszow, nel Sud-est del Paese. Il presidente americano Biden ha inoltre annunciato l'intensione di inviare Oltreoceano altre 3mila truppe, per raggiungere l'Europa Orientale.

La crisi tra Ucraina e Russia

La crisi tra Russia e Ucraina è arrivata a distanza di otto anni dall'annessione da parte della prima della penisola della Crimea meridionale e della ribellione nella regione orientale del Donbas. Mosca ha accusato il governo ucraino di non aver attuato l'accordo di Minsk, un patto internazionale per riportare la pace all'interno del territorio ad Est della regione, dove i ribelli sostenuti dalla Russia controllano aree di territorio e dove si stima siano state uccise almeno 14mila persone a partire dal 2014. Per Putin inoltre l'Ucraina non dovrebbe far parte della Nato. Un conflitto quello tra Russia e Stati Uniti d'America che affonda le radici nel periodo della Guerra Fredda, entrambe potenze mondiali in possesso dei più grandi arsenali nucleari.

337 CONDIVISIONI
2589 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni