Una lunga telefonata tra il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, e il nuovo presidente del Consiglio italiano, Mario Monti. Un colloquio dai “toni cordiali” in cui l'inquilino della Casa Bianca ha espresso felicità per l'ampia maggioranza parlamentare che ha votato la fiducia al nuovo Esecutivo italiano. Vivo apprezzamento anche per la disponibilità di Mario Monti ad “assumere una così grande responsabilità in momenti di complessa congiuntura economica e finanziaria italiana ed internazionale” – questo quanto riporta la nota ufficiale di Palazzo Chigi.

Il presidente degli Stati Uniti ha riaffermato il parere positivo dell'amministrazione americana sulle misure previste dal governo Monti per la risoluzione della crisi economica italiana. Secondo quando affermato dalla portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, Obama avrebbe anche “riaffermato la stretta alleanza e amicizia tra gli Stati Uniti e l'Italia”.

Intanto, il presidente Monti nell'odierno Consiglio dei Ministri ha sottolineato la necessità di attuare in tempi brevi le misure previste dal programma di governo presentato alle Camere la settimana scorsa e sulle quali l'Esecutivo ha ricevuto la fiducia. Da fonti interne, sembra che il premier Monti abbia anche vietato ai ministri di parlare con la stampa, invitandoli a confrontarsi prioritariamente tra di loro per l'attuazione delle riforme.

La nota diffusa da Palazzo Chigi, si conclude così

“Il Presidente Obama ha tenuto ad esprimere la piena fiducia nell'operato del Presidente del Consiglio, anche alla luce della sua riconosciuta esperienza in ambito europeo ed internazionale, sottolineando come l'elevata competenza dei membri del nuovo esecutivo sia ulteriore garanzia di un'efficace azione di Governo. Nel ricordare gli sforzi comuni in Libia, Afghanistan, Libano e Kosovo, il Presidente Obama ha invitato il Presidente del Consiglio a tenersi in stretto contatto su tutti i temi internazionali ed in particolare sugli sviluppi della situazione finanziaria nell'eurozona, auspicando che sia possibile realizzare quanto prima un incontro”