1.507 CONDIVISIONI
Cambiamo le cose sul campo
5 Giugno 2021
13:00

Insieme per una terra più pulita

Mutti e Legambiente, attraverso un impegno volontario, uniscono le forze per ripulire le aree limitrofe alla sede e ad alcuni campi di coltivazione in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente. Un “piccolo” gesto per il bene di tutti, l’inizio di un nuovo percorso di valore.
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios
1.507 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cambiamo le cose sul campo

Se chiedessero a noi italiani a cosa associamo l’estate, penseremmo subito a un colore molto acceso: il giallo del sole, l’azzurro del mare… il rosso del pomodoro maturo. Che, nella sua semplicità, rappresenta infatti la bellezza del ritrovarsi insieme a tavola a condividere un momento di convivialità, ma anche l’impegno di tanti lavoratori che, dai campi agli stabilimenti produttivi, ci permettono di godere del sapore unico di uno dei protagonisti della nostra dieta.

Una produzione rispettosa

Persone e territori – o terreni – da valorizzare sono da sempre i pilastri alla base dell’operato di Mutti, che da anni si impegna perché la propria produzione sia sostenibile sotto il profilo etico, sociale e ambientale. Chi lavora la terra lo sa: perché dia frutti sani e preziosi deve essere trattata con rispetto. Solo così regalerà prodotti d’eccellenza, pronti a essere lavorati per arrivare sulle nostre tavole.

Insieme per un ambiente più pulito

Osservare i campi coltivati è una gioia per gli occhi, con il loro ordine impeccabile e la bellezza dei colori della natura. Spesso, percorrendo le strade delle nostre città o passeggiando nei prati delle zone limitrofe, ci troviamo però davanti al desolante panorama dei rifiuti gettati a terra. Legambiente celebra il suo storico impegno per la sensibilizzazione collaborando con Mutti per un’iniziativa speciale. In vista della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il 3 giugno i volontari ed i dipendenti dell’azienda si sono impegnati in prima persona per liberare dai rifiuti i territori limitrofi e l’area verde in prossimità degli stabilimenti: un’iniziativa di valore che rientra all’interno di un percorso di celebrazione e valorizzazione della terra giorno per giorno, che ha permesso di raccogliere 303 kg di indifferenziato e 28.40 kg di vetro. Tutto ciò a chiudere il cerchio della più ampia opera di bonifica, organizzata e sostenuta da Mutti nei giorni scorsi, che ha visto la pulizia di oltre 30 km di strada limitrofa ai campi e la raccolta di altri 1000 kg di rifiuti indifferenziati – quantità che, in un due anni, è mediamente prodotta da un italiano.

Un impegno per la sostenibilità

Ogni piccolo gesto vale. Parafrasando Gandhi, dovremmo noi stessi essere il cambiamento, e la consapevolezza di quanto un ambiente pulito sia fondamentale per la salute e la prosperità di un territorio è tra i punti cardine dell’impegno di Mutti. Un impegno che nel tempo ha portato Mutti a muoversi lungo una filiera sostenibile dal punto di vista della raccolta, della produzione e del rapporto con gli agricoltori – l’azienda, ad esempio, ha tracciato completamente la propria filiera, contribuendo alla rinaturalizzazione e alla biodiversità dei territori in cui è presente l’azienda e il suo pomodoro – fatta di innovazione costante e di ispirazione per ciò che sarà domani.

L’impegno insieme per il futuro è il primo passo per il futuro: insieme a Mutti e Legambiente, muoviamo i primi passi “sul campo” per un cambiamento concreto per tutta la comunità.

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
1.507 CONDIVISIONI
 
contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni