Alla fine le aspettative sono state ampiamente confermate, e il Super Bowl 2017 si è rivelato un evento sportivo assolutamente straordinario. Questa volta a rendere speciale la finalissima della National Football League, non è stato solo lo spettacolo eccezionale garantito dagli eventi che hanno accompagnato il match dello NRG Stadium di Houston. L’attesa per l’intervista al tanto discusso neo-presidente Donald Trump, che tra l’altro ha azzeccato il pronostico del match, e per lo spettacolo come al solito entusiasmante della pop star Lady Gaga, non ha tolto la scena alla sfida tra i New England Patriots e gli Atlanta Falcons che ha riscritto la storia del Football americano.

in foto: Tom Brady alza al cielo il trofeo del Super Bowl 2017

A trionfare in Texas sono stati ancora una volta i Patriots che hanno battuto gli avversari con il punteggio di 34-28 con un’impresa che entra di diritto nella storia dello sport. I Pats infatti hanno conquistato il loro quinto titolo grazie ad una rimonta entusiasmante conclusasi ai supplementari, dopo essere stati ad un passo dal tracollo. E’ la prima volta in assoluto nella storia del Super Bowl che una squadra riesce a ribaltare uno svantaggio di 10 punti, imponendosi dopo un overtime. Se dunque i New England Patriots hanno realizzato un vero e proprio capolavoro, ancora meglio ha fatto il loro uomo simbolo Tom Brady. Il quarterback 39enne si conferma uno degli atleti più forti di sempre, conquistando il 5° titolo complessivo della sua carriera, superando dunque Montana e raggiungendo Haley nella classifica dei giocatori più vincenti.

Notte magica per Brady che ha portato a casa anche il titolo di Mvp, ovvero miglior giocatore dell’incontro (è la 4a volta in carriera), lanciando per  466 yds (con 2 touchdown) e superando così il primato precedente di 414 yards di Warner. Una serata che quello che ormai è considerato una leggende del Football non dimenticherà mai, celebrata in lacrime alla fine del match in compagnia della moglie la famosa top model Gisele Bundchen. Gloria anche per il suo allenatore Bill Belichick, altro recordman della notte texana, con cinque vittorie nell’Nfl.

Una doccia fredda dunque per gli Atlanta Falcons che hanno assaporato una vittoria sfumata in extremis. Grande prestazione per trequarti di partita della squadra di coach Quinn che dopo essere stata in vantaggio di 25 punti ha incassato nel terzo periodo la rimonta dei New England Patriots, capaci di piazzare tre touchdown in 17 minuti. Ai supplementari poi il tracollo, con White che ha piazzato il colpo del ko per un 34-28 che brucia e non poco.