Un boato, poi il controsiffitto dell'ufficio postale di via del Mercato Nuovo a Vicenza è piombato giù, sgretolandosi in mille pezzi. È successo all'alba di questa mattina, domenica 24 marzo, più precisamente intorno alle 7, quando per fortuna il luogo era chiuso al pubblico, altrimenti si sarebbe potuta verificare una vera e propria strage, come affermano i vigili del fuoco intervenuti sul posto. Nessun ferito, dunque, ma tanta paura. A dare l'allarme sono state alcune persone che si trovavano in un bar attiguo, che hanno sentito il rumore assordante dovuto al crollo di parte del tetto. I pompieri intervenuti dalla vicina sede hanno constatato il distacco del controsoffitto e del laterizio sovrastante.

Intanto, sono al momento in corso le verifiche degli edifici attigui da parte dei tecnici. Sul posto anche il direttore dell'ufficio postale, per la verifica dei danni strutturali. Per motivi di sicurezza sono stati chiusi anche i cinque locali vicini, dello stesso stabile, mentre continuano le indagini per capire cosa abbia provocato il crollo del controsoffitto. Soltanto la scorsa estate, proprio le Poste di Vicenza avevano fatto molto discutere. L'ufficio centrale, in Piazza delle Poste, infatti era stato chiuso per restauri. La soluzione trovata ha suscitato non poche perplessità poiché al centro della centralissima piazza è sorto un prefabbricato per ospitare i nuovi uffici