Foto di repertortio
in foto: Foto di repertortio

Una serie di devastanti trombe d'aria si è abbattuta sul Veneto, per la precisione nella zona del padovano, nella notte tra giovedì 7 e venerdì 8 giugno. Raffiche di vento molto forti e violenti nubifragi hanno colpito in particolare la zona di Mandria, Abano, Selvazzano, Tencarola, Montegrotto e Abano Terme. Secondo quanto si apprende, sono stati oltre 50 gli interventi prestati dai vigili del fuoco nel corso di una sola notte a fronte di oltre 150 chiamate di soccorso partite proprio a causa del maltempo. Dal pomeriggio di giovedì, il padovano era stato colpito da diverse precipitazioni violente, ma nella notte ben tre trombe d'aria si sono susseguite provocando ingenti danni e allarmando i cittadini. I pompieri sono immediatamente intervenuti per il taglio di alberi e pali che hanno invaso le sedi stradali, la rimozione di ostacoli presenti sulle carreggiate, la messa in sicurezza di coperture e tetti e soprattutto per gli allagamenti di scantinati e seminterrati.

Numerosi interventi di soccorso si sono resi necessari a Padova, Abano Terme, Montegrotto Terme, Piazzola sul Brenta, Selvazzano Dentro, Saccolongo, Teolo. Le trombe d'aria e i violenti nubifragi hanno provocato molti danni: strade completamente allagate, black out elettrici, danni alle coperture dei tetti, caduta di alberi sulle carreggate, con conseguenti disagi anche al traffico. Nella mattinata di venerdì, infatti, la Tangenziale Ovest di Padova, dove molti rami di alberi sono caduti ostruendo la carreggiata, era letteralmente in tilt, con traffico completamente paralizzato e lunghissime code di automobili ferme in pieno orario di punta.