Tragico incidente nella prima serata di lunedì a Manzano, nella provincia di Udine. Intorno alle 19.30, nel centro del paese, un uomo di settantotto anni del posto è stato travolto da un’automobile. L’anziano, che si chiamava Bruno Novello, è morto sul colpo. Da quanto ricostruito, a investirlo e ucciderlo è stata una Audi A1 guidata da un ragazzo di venticinque anni della provincia di Udine. Pare che il pensionato, in sella alla sua bicicletta, stesse pedalando contromano lungo l'arteria quando, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri del Norm di Palmanova, è stato investito. Lo schianto fatale sarebbe avvenuto a pochi metri dall’incrocio e il conducente del veicolo non avrebbe fatto in tempo a frenare. L’esatta dinamica dell’incidente è ancora al vaglio dei militari dell’Arma. Dopo l’incidente il giovane alla guida dell’auto si è subito fermato per prestare soccorso ma all'arrivo del personale medico l’anziano era ormai già privo di vita. L’uomo è morto per un trauma cranico riportato nella caduta e nell'impatto violento sull'asfalto.

“Bruno era una persona dal grande cuore” – La notizia del tragico incidente stradale si è diffusa immediatamente nel paese. “Una persona buona – così il fratello della vittima al Messaggero Veneto – che viveva un po’ ai margini ma sempre disponibile e dal grande cuore. La vita purtroppo non gli ha regalato molta fortuna”. Bruno Novello, prima di andare in pensione, aveva lavorato come artigiano e per qualche anno anche come operaio all’Ilcam. Viveva da solo, accudito dal fratello e dalla cognata che ogni tanto lo andavano a trovare a casa per svolgere alcune piccole faccende domestiche e aiutarlo.