Tragedia a Giaveno, in provincia di Torino. Marito e moglie sono rimasti ustionati, oggi pomeriggio a causa di una forte fiammata scaturita da una piccola esplosione in un appartamento di via Giuseppe di Vittorio. A quanto si apprende, l'incidente sarebbe stato provocato dall'accensione di una sigaretta durante una perdita di gas. Ad accendere la sigaretta sarebbe stato l'uomo, di 68 anni, proprietario dell'immobile. È stato trasportato dai medici e dagli infermieri del 118 all'ospedale Cto di Torino con ustioni di terzo grado al volto.

A quanto si apprende l'uomo si è aggravato nelle ultime ore, e sarebbe in pericolo di vita. La donna, 61 anni, è stata invece portata all'ospedale di Rivoli, e sarebbe meno grave del marito. L'esplosione ha rotto i vetri di una finestra dell'abitazione, ma non ha danneggiato gli appartamenti vicini e non ci sarebbero altri feriti. Sul posto, i carabinieri che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto.